Geometrie residenziali

Sarà supervisionata da Ole Scheeren la realizzazione dell'insediamento residenziale commissionato dalla CapitaLand Residential all'Office for Metropolitan Architecture (OMA) di Rem Koolhaas: come riporta, tra gli altri, The Architects'Journal (architectsjournal.co.uk), i trentadue blocchi di sei piani, sovrapposti in modo da creare "sei enormi corti attraversabili" sorgeranno su un'area di 8 ettari compresa tra l'Università Nazionale e il centro di Singapore.

Uno dei temi principali affrontati è l'equilibrio nel rapporto tra sfera privata - gli spazi interni dei 1000 appartamenti previsti - e luoghi di interazione tra individui o tra individuo e natura. In questo senso, la soluzione prefigurata dalle immagini rese pubbliche nei giorni scorsi tiene conto delle carattestiche ambientali del luogo e inserisce la vegetazione tropicale tra gli elementi del progetto.

Mettendo in relazione le unità abitative con l'esterno e variando la geometria per disegnare la rete delle attrezzature comuni, il futuro complesso rappresenterà un'evoluzione rispetto al classico edificio alto a torre: il sito di OMA (oma.eu) sottolinea che "i volumi interconnessi delineano la fisionomia di un <<villaggio verticale>> con giardini pensili in copertura e terrazzi privati che estendono in altezza lo schema delle corti".

Per rispondere alle esigenze legate alla sostenibilità, i 170.000 mq di superficie costruita verranno dotati di sistemi e impianti per il risparmio energetico.

Immagini (da architectsjournal.co.uk): 1 | 2

pubblicato in data: