Paesaggisti al top

Incontri con le scolaresche e propaganda per assicurarsi un futuro esercito di paesaggisti, in grado di soddisfare la domanda prodotta dalla crescita del mercato: sono queste le misure messe in atto dagli studi di architettura americani che si occupano di territorio, aree verdi e attrezzature all'aperto, secondo un'indagine condotta - come riporta news.yahoo.com - dall'ASLA (American Society of Landscape Architects).

I 319 studi coinvolti hanno fornito risposte piuttosto confortanti sull'andamento degli affari negli ultimi sei mesi del 2007, lasciando intravedere aperture positive anche per quest'anno. Il 59% degli intervistati ha dichiarato di avere raggiunto nel terzo e nel quarto trimestre dell'anno scorso un fatturato superiore alla media o attestato su valori medi; una percentuale di studi "in attivo", che sale al 61%, se scatta il raffronto tra i dati del 2007 con quelli dello stesso periodo del 2006.  

L'ottimo stato di salute dell'architettura del paesaggio, testimoniato anche dall'Occupational Outlook Handbook  - il manuale, pubblicato dall'ufficio statistico del Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti, che fornisce informazioni sulle varie professioni, sui metodi per trovare occupazione e sulle prospettive economiche -  ha spinto l'ASLA a dedicare il National Landscape Architecture Month, previsto per aprile, alla promozione di una professione che promette "prestigio, soddisfazioni e guadagni" ed è interessata dalla "più veloce crescita tra le professioni legate alla progettazione"  (asla.org).  

Dal sondaggio dell'American Society of Landscape Architects risulta che il 38% degli studi intervistati programma nuove assunzioni nel primo trimestre del 2008.

ASLA (American Society of Landscape Architects)

Occupational Outlook Handbook, 2008-09 (dal sito del Bureau of Labor Statistics - U.S. Department of Labor)

pubblicato in data: