La natura sorride allo Sichuan

Termineranno all'inizio del 2009 i lavori per il museo progettato nella provincia dello Sichuan dallo studio dell'architetto Pei-Zhu -  autore anche del "Digital Beijing" (archrecord.construction.com), il centro di controllo a cui faranno capo i tecnici e le reti informatiche predisposte in occasione dei Giochi Olimpici: la costruzione del complesso che accoglierà i dipinti e le sculture dell'artista cinese Yue Minjun. diventato "una star di livello internazionale" (nytimes.com) grazie alle grottesche figure sorridenti che rappresentano il suo marchio di fabbrica, era iniziata ad aprile e avrebbe dovuto concludersi a novembre di quest'anno.

Il Museo d'Arte Yue Minjun sorgerà a 73 chilometri (tibettours.net) da Chengdu, in un'area prossima al Monte Qingcheng, che dal 2000 fa parte del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. La pietra, insieme all'acqua, ha costituito  il riferimento naturalistico più rilevante, prima nella ideazione e poi nella realizzazione: l'edificio,"appoggiato" lungo le rive dello Shimeng (archrecord.construction.com), deve la sua silohuette alla forma dei ciottoli di fiume, rielaborata in termini tecnologici nel profilo ondulato dell'involucro metallico. "In questo progetto", come si apprende da studiopeizhu.com, l'obiettivo è stato "creare un mezzo per far coincidere realtà e immaginazione, natura e tecnologia, tradizione e futuro...".

Sotto il rivestimento zincato troveranno posto gli spazi espositivi e un piccolo laboratorio d'artista, su una superficie complessiva di circa 990 mq.      

Immagini (da architecturelab.net)

Galleria dal sito ufficiale dello Studio Pei Zhu (studiopeizhu.com; seguire il percorso Projects > Cultural > Art Museum for Yue Minjun)

Yue Minjun e il Sorriso Simbolico (galleria di immagini dal NTY, nytimes.com)

pubblicato in data: