Premio Bruno Zevi

La delibera della giuria, composta da Peter Blundell Jones, Roberto Dulio, Aldo Loris Rossi, Robert McCarter, Luciana Miotto, assegna il PBZ 2008 al saggio: Transforming Reality with Architecture: Finnish Contribution , di Petra Ceferin .

Oggetto del saggio è la specificità dell'architettura finlandese degli anni Cinquanta. Esso mette in luce l'opera di Alvar Aalto, risultato concreto della volontà di trasformare la realtà attraverso un'architettura moderna capace d'inserirsi organicamente nel contesto ambientale sfruttandone anche i materiali. Allo stesso tempo, dimostra come la risposta comune degli architetti finlandesi ai problemi e ai programmi politici e amministrativi della Finlandia di quegli anni fosse guidata da una sensibilità analoga.

Il premio al saggio è assegnato per:

  • l'interesse del soggetto
  • la corretta argomentazione
  • la buona costruzione, documentazione, scrittura e presentazione.

La giuria giudica altri tre saggi meritevoli di segnalazione:

Tecnologia e luogo nell'esperienza del progetto moderno. Saggio in tre tempi attraverso l'analisi di significativi casi di studio nell'architettura del XX secolo di Vincenzo Riso

e, a pari merito:

Lo spazio nel Moderno : Mies e il limite di Vincenzo Ariu ;

In the Academy's Garden. Robert Venturi, the Grand Tour and the Revision of Modern Architecture di Martino Stierli .

 

La premiazione avverrà a Roma in data della quale sarà dato tempestivo avviso.

Maggiori informazioni: www.fondazionebrunozevi.it

pubblicato in data: