Architetti romani alla Biennale di Pechino

Fino al 6 novembre 2008, nel nuovo Beijing Design Park 751, una ex zona industriale dismessa della metropoli, oggi riqualificata in zona espositiva, si terrà la Biennale di architettura di Pechino.

Tema della mostra quest'anno l'Ecological City Building, focus sulle soluzioni architettoniche e stilistiche per l'abitare eco-sostenibile. La Biennale è una illustre vetrina che permetterà agli operatori di ottenere maggiore visibilità in ambito internazionale.

In questa edizione saranno presenti anche tre architetti romani:

Firouz Galdo ha una particolare esperienza nella progettazione di spazi per l'arte e sale di spettacolo che ha elaborato anche durante gli anni in cui ha realizzato importanti scenografie. Nel 1987 fonda con gli architetti Carmelo Costanzo e Filippo Felli lo studio Officina del disegno. Lo studio ha al suo attivo più di 200 opere tra nuove costruzioni e riusi di committenza pubblica e privata: Teatro Lirico di Campi Bisenzio (inaugurato nell'aprile 2007), il Museo del Vino e delle Tradizioni ad Alcamo (in corso di realizzazione), Palazzo delle Esposizioni, Gagosian Gallery, oltre a numerosi premi e menzioni ricevuti nel corso degli anni.

Edifici recentemente inaugurati: Palazzo delle Esposizioni - Roma costruito nel 1883 (superficie 12000 mq) Ristrutturazione e rifunzionalizzazione in cui vengono valorizzate le superfici ed i volumi attualmente presenti, aperto nell'ottobre 2007

Gagosian Gallery - Roma prestigiosa galleria d'arte contemporanea attiva negli Stati Uniti e nel Regno Unito. La galleria romana progetto si articola su un solo grande livello orizzontale di circa 800 mq dove si susseguono le sale espositive, La nuova galleria romana ha un alto valore rappresentativo e tecnologico.

T-Studio - Guendalina Salimei
Guendalina Salimei fonda il t studio nel 1991 insieme ad altri di architetti e ingegneri, Lo studio che si occupa di urbanistica e architettura da subito vince numerosi concorsi nazionali ed internazionali. Tra i più recenti la riqualificazione dell'area monumentale del porto di Napoli, il porto di Marina di Carrara, edifici polifunzionali, residenze ed uffici del quartiere Vidrica a Bratislava, il centro storico di Bari e la ristrutturazione del Corviale a Roma. I progetti sono stati pubblicati in riviste italiane e straniere ed esposti in numerosi sedi internazionali. Nel 2006 partecipa all'X Biennale di architettura di Venezia, nella sezione Città-porto e nel 2008 all'XI Biennale di architettura di Venezia Out There: Architecture Beyond Building nella sezione Uneternal city - Trent'anni da "Roma interrotta".

Susanna Nobili
Studia architettura a Roma, laureandosi nel 1976, e si specializza a Parigi e Vienna. Inizia la propria attività nello studio di P.L. Nervi a Roma. Dal 1983 al 1992 è consigliere presso la Triennale di Milano. Nel 1993 vince, insieme a Piero Sartogo e Nathalie Grenon, il Concorso Nazionale per la Nuova sede della Cancelleria dell'Ambasciata Italiana a Washington D.C. I principali progetti realizzati - urbanistica, industrial design, architettura pubblica (il riuso delle aree dismesse della ferrovia Genova-Ventimiglia, tratto Ospedaletti- S.Lorenzo al Mare; la Galleria centrale del Palazzo Italia per l'EXPO' Universale '92 a Siviglia, con Piero Sartogo; l'allestimento museografico per l'esposizione "Puvis de Chavannes” presso il Musée de Picardie ad Amiens, progetto vincitore; il progetto di allestimento per l'esposizione fotografica: "Il Secolo dell'Avvocato-Gianni Agnelli, una vita straordinaria”: Gipsoteca del Complesso Monumentale del Vittoriano a Roma, Museo del Cinema alla Mole Antonelliana di Torino e Palazzo della Ragione a Milano); architettura privata (a Sanremo, ristrutturazione e restauro di un complesso da edifici da adibire a RSA - Residenza Sanitaria Assistenziale; a Frascati, il progetto di un Centro Commerciale; la sede centrale della Banca di Roma a New York con Piero Sartogo; una palazzina ad Asmara; una villa in Sardegna; diverse abitazioni sia in Italia che all'estero); restauro di edifici storici (il complesso monumentale di S. Michele a Ripa, sede dell'Istituto Centrale di Restauro, Villa Lazzaroni a Roma; Palazzo Baldassini, sede della Fondazione Luigi Sturzo a Roma; a Napoli, il restauro per il riuso e la valorizzazione della aree archeologiche di Pompei ed Ercolano) - sono segnati da una forte sensibilità ambientale e dall'interesse verso la luce come materiale e contenuto progettuale.

Maggiori informazioni

Biennale di Architettura a Pechino
- www.abbeijing.com

T studio
- www.tstudio.net

Firouz Galdo
- www.firouzgaldo.com

pubblicato in data: