Arredo urbano: norma UNI sulle panchine

L'UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione) ha reso noto il 14 gennaio 2009 che è in fase di pubblicazione la nuova norma UNI 11306:2009 "Panchine - Requisiti di sicurezza e metodi di prova".

Con l'obiettivo di far sì che siano al contempo confortevoli, sicure e di qualità la norma stabilisce - a prescindere da forme e materiali - i requisiti e i metodi di prova per le panchine amovibili e per quelle fisse per arredo urbano (comprese quelle integrate ad altri elementi d'arredo, come fioriere o cestini dei rifiuti).

La norma fissa "alcuni precisi criteri di progettazione e fabbricazione" a cui tutte le panchine devono rispondere per garantire ad esempio il completo deflusso dell'acqua, un'agevole pulizia, non trattenere lo sporco, ridurre al minimo i rischi di lesioni per l'utilizzatore (con bordi e spigoli arrotondati) e non presentare punti in cui i piedi o le dita delle mani rimangano intrappolati.

Fondamentale la stabilità, verificata mediante prove specifiche tra cui quella di ribaltamento all'indietro: applicando alla sommità dello schienale una forza verticale di 600 N e una orizzontale di 20 N la panchina non deve sbilanciarsi o ribaltarsi.

Tra le altre prove previste vi sono quella di carico statico orizzontale e verticale (braccioli, sedile e schienale), di fatica (sedile e schienale), di carico statico (gambe anteriori) e d'urto (sedile, schienale e bracciolo).

Le panchine conformi dovrebbero riportare "su una parte visibile e in modo leggibile e durevole" oltre al numero della norma, il nome e l'indirizzo del fabbricante e l'anno di fabbricazione.

Fonte:

  • UNI - Ente Nazionale Italiano di Unificazione: associazione che svolge attività normativa nei settori industriali, commerciali e del terziario. Recepisce, armonizza e diffonde in Italia le norme ISO.

pubblicato in data: