Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici – Infrastrutture – Adottare linee guida per il project financing

pubblicato il:

Il presidente dell’Autorità, Luigi Giampaolino, riprendendo quanto già dichiarato a margine del seminario sulle emergenze infrastrutturali in Italia, organizzato dal presidente della Commissione lavori pubblici, Luigi Grillo, ribadisce l’utilità dell’adozione di linee guida per rendere operative le norme emanate con il terzo decreto correttivo in materia di project financing, specie con riferimento agli studi di fattibilità.

“Con riguardo alle opere prioritarie previste nel decreto legge 29 novembre 2008 n.185 – aggiunge Giampaolino – al di la della previsione dei commissari straordinari, sarebbe necessario pensare anche a procedure straordinarie come il più agevole ricorso alla procedura negoziata ed alla procedura ristretta, nel rispetto ovviamente delle norme comunitarie”.
 
“Circa i problemi del contenzioso è necessario accelerare il recepimento della direttiva ricorsi 2007/06, e nell’attuazione di questa,
  – prosegue il presidente dell’Autorità –  prevedere una fase di definizione delle controversie in via amministrativa prima del ricorso alla fase giurisdizionale, e, per le sole opere prioritarie sarebbe opportuno concentrare il contenzioso in una unica sede tale da garantire celerità e uniformità di giudizi.”

(Fonte: Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici)

Antitrust Autorità vigilanza contratti pubblici contratti pubblici infrastrutture progettare e costruire project financing