Campania – certificazione energetica edifici

La  Certificazione energetica edifici  trae le basi dal D.Lgs 192/2005 e s.m.i. e viene sostanzialmente resa obbligatoria dalle Linee Guida per la certificazione energetica emanate con D.M. 26/06/2009.

La modifica del Titolo V della Costituzione rende l’energia materia concorrente tra Stato e Regioni, inoltre l’articolo 17 del D.Lgs. 192/2005 esplicita in modo chiaro questo concetto affermando che le Regioni e le Province autonome possono recepire in modo indipendente la Direttiva 2002/91/CE garantendo il rispetto del vincolo derivanti dall’ordinamento comunitario e dei principi fondamentali contenuti nello stesso D.Lgs. 192/2005

La Regione Campania non ha legiferato in tema di certificazione energetica degli edifici.

Si deve far quindi riferimento alle disposizioni legislative nazionali ossia al D.Lgs. 19/08/2005, n.192 e s.m.i.ed ai relativi Decreti attuativi.


In merito alla struttura regionale competente, con Delibera n. 21 del 19/01/2007 la Giunta Regionale ha individuato nel Settore 01 “Sviluppo e promozione delle attività industriali – Fonti energetiche” dell’AGC 12 la struttura regionale competente ad adempiere gli obblighi derivanti dall’attuazione del D.Lgs 192/2005, così come modificato dal D,Lgs 311/2006, nonché a curare l’elaborazione e l’attuazione dei relativi atti normativi e tecnico- amministrativi.

Attualmente le competenze del Settore citato sono state assunte dal Settore 04:

Regolazione dei mercati – AGC12

Isola A/6 del Centro Direzionale – 80143 Napoli”.


Ricordiamo che  il paragrafo 9 del Decreto Ministero dello Sviluppo Economico 26 giugno 2009 recante “Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici” pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale  n. 158 del 10 luglio 2009 dispone:
“9. Autodichiarazione del proprietario

Per gli edifici di superficie utile inferiore o uguale a 1000 m2 e ai soli fini di cui al comma 1 bis, dell’art. 6, del DLgs, mantenendo la garanzia di una corretta informazione dell’acquirente, il proprietario dell’edificio, consapevole della scadente qualità energetica dell’immobile, può scegliere di ottemperare agli obblighi di legge attraverso una sua dichiarazione in cui afferma che:
– l’edificio è di classe energetica G;
– i costi per la gestione energetica dell’edificio sono molto alti;
Entro 15 giorni dalla data del rilascio di detta dichiarazione, il proprietario ne trasmette copia alla Regione o Provincia autonoma competente per territorio.”

 

Si allega il modello di AUTODICHIARAZIONE DI PRESTAZIONE ENERGETICA DELL’EDIFICIO che va inviata, con lettera di accompagnamento, al seguente indirizzo:
Giunta Regionale della Campania
AGC 12 Settore Regolazione dei Mercati
Centro Direzionale Isola A6
80143 Napoli


Modello autocertificazione  (.doc)

pubblicato in data:

progettare e costruire