Campania – linee guida per la valutazione della sostenibilita’ energetico-ambientale degli edifici

pubblicato il:

Sul Bollettino Ufficiale n. 24 del 18 aprile 2011 è stata pubblicata la deliberazione n. 145 del 12 aprile 2011, con la quale sono state approvate le Linee Guida per la valutazione della sostenibilità energetico-ambientale degli Edifici. in attuazione della LR n. 1/2011 di modifica della LR n. 19/2009. Protocollo Itaca – campania sintetico


Le Linee Guida si applicano a tutti gli interventi relativi al “Piano Casa” (LL.RR. 19/2009 e 1/2011), nonché all’Housing Sociale ed agli interventi di soggetti privati in partnership con i soggetti pubblici.

Ricordiamo che la Direttiva 2002/91/CE, relativa al rendimento energetico nell’edilizia detta norme importanti e incisive sul contenimento dei consumi energetici negli usi standard degli edifici (riscaldamento, produzione dell’acqua calda sanitaria, raffrescamento, illuminazione) e di conseguenza influisce sulla riduzione dei gas serra, prevedendo la certificazione energetica degli edifici.

L’Italia ha recepito la direttiva Europea 2002/91/CE con il DLgs 192/2005 e con il DPR n. 59/2009 che stabilisce i criteri, le condizioni e le modalità per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici.


Dal dicembre 2001 si è avviato un confronto tra le Regioni e le Province Autonome, creando un gruppo di lavoro, al fine di condividere una serie di regole con le quali poter definire le soglie ed i requisiti necessari per la predisposizione di progetti con caratteristiche di bioedilizia: questo Gruppo di lavoro sulla Bioedilizia dell’Istituto per l’Innovazione e Trasparenza degli Appalti e la Compatibilità Ambientale (ITACA) ha sviluppato un sistema per la valutazione sia energetica che ambientale degli edifici denominato Protocollo ITACA che è stato approvato nel 2004 dalla Conferenza dei Presidenti delle Regioni e Provincie Autonome Italiane

Il protocollo ITACA affronta ad ampio raggio i parametri ambientali che entrano a far parte del processo di realizzazione degli edifici, dalla progettazione, alla costruzione, all’esercizio, ed è assolutamente innovativo per la valutazione energetico-ambientale di un edificio ed è corredato da schede, in cui viene inquadrato ogni parametro di valutazione relativo ai diversi aspetti dell’eco-sostenibilità di un intervento edilizio.

Per questi motivi la Giunta ha approvato  le Linee Guida allegate (alleg.1a) per la valutazione della sostenibilità energetico-ambientale degli edifici, in attuazione della LR n. 19/2009 così come modificata dalla LR n. 1/2011 quale parte descrittiva con il Protocollo ITACA Campania sintetico quale parte tecnica, formato dalle relative schede di verifica delle prestazioni (alleg.1b);


Il Protocollo è articolato in criteri che individuano sia parametri energetici che di carattere ambientale.

La valutazione avviene attraverso cinque gruppi di schede:
– Qualità del sito
– Consumo di risorse
– Carichi ambientali
 – Qualità ambientale indoor
– Qualità del servizio


In aggiunta alle schede ITACA sono presenti, inoltre altre azioni per ottenere una progettazione  “energeticamente ed ambientalmente sostenibile”:

– Analisi del sito e integrazione con l’ambiente naturale, costruito e con il paesaggio
–  Orientamento degli edifici e posizionamento degli ambienti interni
–  Protezione dal sole
–  Sistemi solari passivi
–  Rifiuti
– Aree esterne e Isole di calore

 

Delibera della Giunta Regionale 12 aprile 2011 n. 145 (.pdf)

Linee Guida allegate (alleg.1a)

Schede di verifica delle prestazioni (alleg.1b)

 

progettare e costruire