Comune di Milano – Caldaie: incentivi per la sostituzione dei vecchi impianti

pubblicato il:

3 milioni di euro per la trasformazione a gas naturale degli impianti termici per riscaldamento e la sostituzione dei generatori di calore con più di 15 anni di .

La Giunta comunale ha stanziato 3.000.000 di euro per la trasformazione a gas naturale degli impianti termici per riscaldamento e la sostituzione dei generatori di calore con più di quindici anni di vita.
I contributi saranno assegnati tramite bando pubblicato sul sito del Comune.

“Intendiamo favorire la sostituzione delle caldaie più inquinanti –
ha affermato l’assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci – In questo modo il Comune conferma il proprio impegno per il miglioramento della qualità dell’aria anche mediante l’intervento sui sistemi energetici, intervento che si aggiunge alle azioni già avviate a favore della mobilità sostenibile”.

Il contributo varierà in base alla classe di potenza termica dell’impianto installato e alla tipologia di intervento.
Ogni richiedente potrà presentare domanda per un massimo di 25.000 euro. La somma erogata non potrà comunque superare il 50% del costo totale ammissibile sostenuto per ogni impianto trasformato.

Il nuovo bando si aggiunge a uno precedentemente pubblicato che prevede un finanziamento di 500.000 euro per riqualificare e sostituire gli impianti di riscaldamento di case e uffici tramite l’erogazione di un finanziamento bancario e la copertura dei relativi interessi.

Con i due bandi il Comune intende promuovere il rinnovamento del parco impianti per ottenere un miglioramento dell’efficienza energetica e la conseguente riduzione delle emissioni inquinanti prodotte dai riscaldamenti delle abitazioni, degli edifici produttivi e del terziario presenti sul territorio di Milano.

Grazie al finanziamento si potrà convertire l’impianto funzionante a gasolio (o altro combustibile solido o liquido di origine fossile) in uno alimentato a gas naturale previa sostituzione delle caldaie con nuovi generatori o la sostituzione del solo bruciatore nel caso si tratti di modelli con non più di 8 anni di vita.

Il finanziamento riguarda anche la riqualificazione tecnologica di impianti termici con sostituzione di uno o più generatori di calore funzionante a gas di età superiore a 15 anni, destinati al riscaldamento degli ambienti con o senza la produzione di acqua calda per usi igienici e sanitari.

Oggi il principale responsabile delle emissioni di PM10 è il gasolio: il 34% degli autoveicoli è alimentato a gasolio ed è responsabile dell’84% delle emissioni di polveri sottili, mentre il 31% della potenza termica istallata negli stabili è a gasolio e produce l’84% delle emissioni da impianti termici civili.

La pubblicazione dei bandi è stata presentata oggi dall’assessore Croci al convegno organizzato da Anit (Associazione Nazionale per l’isolamento Termico e Acustico) su “Case certificate: calde e silenziose” svoltosi presso la sede di Fast.
Al convegno, Croci ha illustrato anche gli interventi specifici adottati dal Comune per l’efficienza e il risparmio energetico dei propri edifici.
Tra le azioni principali, figurano:
– attività di auditing energetico
– conversione a metano degli impianti
– sviluppo del teleriscaldamento
– incentivi mediante riduzione degli oneri di urbanizzazione dell’utilizzo di standard ad alta efficienza energetica per i nuovi stabili e in prospettiva i premi volumetrici
– affidamento tramite gara ad A2A dell’appalto calore per il contenimento dei consumi degli immobili comunali
– futura attivazione dello spazio energia

Per maggiori informazioni sul bando
(Fonte: Comune di Milano)

 

A2A ANIT Comune di Milano efficienza energetica energia progettare e costruire risparmio energetico