Comune di Roma – Appalti – Nuove regole: stop ai ribassi, via libera a qualità e sicurezza

Siglato in Campidoglio, alla presenza del sindaco Veltroni e di rappresentanti di sindacati e imprese, un nuovo protocollo in materia di "appalti e affidamenti di lavori pubblici e forniture di beni e servizi".

Il nuovo sistema abbandona la logica dell’offerta a ribasso, privilegia quella dell’"offerta economicamente più vantaggiosa" e premia le imprese che garantiscono criteri di efficienza, qualità del progetto, capacità di innovazione, rapidità e certezza dei tempi, contratti regolari con i dipendenti, stabilità occupazionale, sicurezza dei lavoratori.

E’ il primo esperimento del genere in Italia.

Le modalità di applicazione dei nuovi criteri nei singoli bandi verranno definite nel dettaglio entro 90 giorni, da un tavolo tecnico incaricato appunto di studiare la ‘griglia’ di garanzie che le imprese dovranno fornire e l’iter di valutazione da parte delle commissioni di gara.

Il protocollo potenzia l’Osservatorio Comunale sull’Occupazione e le Condizioni del Lavoro a Roma: più controlli sulla sicurezza nei cantieri, rilevazione e registrazione di tutti i dati sugli appalti.

I dati dell’Osservatorio saranno a disposizione dei firmatari del protocollo (dunque anche dei sindacati e delle imprese) per garantire la correttezza e la regolarità di affidamenti e lavori.

pubblicato in data:

appalti Comune di Roma lavori pubblici progettare e costruire