Lazio – via libera dalla Regione al nuovo porto turistico di Fiumicino

pubblicato il:

Via libera alla costruzione del più grande porto turistico d’Europa, che nascerà a Fiumicino.

La Regione Lazio ha infatti presentato il progetto del nuovo porto di Fiumicino, il primo ecosostenibile in Italia, approvato il 16 dicembre dalla Giunta Regionale e il cui Accordo di Programma e’ stato firmato dal vicepresidente della Regione Lazio Esterino Montino, insieme all’assessore agli Enti Locali, Reti Territoriali Energetiche, Portuali, Aeroportuali e dei Rifiuti Giuseppe Parroncini e al sindaco di Fiumicino Mario Canapini.

Cinque anni di lavori, 325 milioni di euro di investimenti, che saranno sostenuti dai privati, 650 posti di lavoro iniziali (che diventeranno 2.500 una volta a regime), 1.445 posti barca e 3.409 posti auto.

Sono alcuni dei numeri del nuovo scalo che si estenderà su una superficie di 104 ettari (77 per opere a mare e 27 per opere a terra) con 4 darsene principali, e sarà in grado di ospitare principalmente imbarcazioni medio-grandi, candidandosi a vero polo di eccellenza per la nautica da diporto regionale e nazionale.

Le costruzioni saranno tutte realizzate secondo tecniche di bioedilizia, con materiali a basso impatto ambientale, energie rinnovabili e impianti di risparmio energetico e fotovoltaici.

Dei 1.445 posti barca, 280 sono per imbarcazioni da 8 a 12 metri, 764 per barche da 12 a 18 metri, 285 per barche da 18 a 25 metri e 116 per barche da 25 a 60 metri.

“Un progetto ambizioso – ha sottolineato Montino – che vedrà la chiusura del procedimento, già approvato in Giunta, con la ratifica del consiglio comunale di Fiumicino e che interessa un’area di alto degrado sotto il profilo ambientale, come quella del Faro e della Foce del Tevere. Con questo intervento non si da’ solo una risposta a chi ama il mare e le barche ma si crea un indotto molto significativo, fatto di cantieristica navale, di manutenzione e di occasioni di lavoro imprenditoriale”.

“È un progetto di cui si parla da decenni – ha ricordato l’assessore Parroncini – ed è una delle priorità contenuta nei 39 punti dell’accordo firmato con i sindacati. È un’opera quindi voluta anche dalle parti sociali perché stimola la ripresa economica della regione. il quadrante di Fiumicino – ha concluso – è molto dinamico. Siamo l’unica Regione in Italia che ha creato un distretto della nautica e dello sviluppo di tutte le attività a essa connesse”.
(Fonte: regione Lazio)

porti progettare e costruire Regione Lazio