Lombardia – edilizia residenziale pubblica – un testo unico per le norme regionali

Anche il settore dell’edilizia residenziale pubblica potrà contare su una normativa unificata, anziché una serie di leggi distinte. Il Consiglio regionale ha approvato oggi all’unanimità il Testo unico in materia.

Il provvedimento, illustrato da Ennio Moretti,  abroga 27 leggi regionali (14 delle quali non utilizzate da tempo) e 20 norme inserite in testi a contenuto generale (che quindi non riguardano esclusivamente la materia casa), riunendole in una norma di 53 articoli, suddivisi in n 6 titoli.


“Si tratta – ha dichiarato il relatore Moretti – di un testo molto atteso dagli operatori del settore e dalle amministrazioni pubbliche che comporta una semplificazione normativa, agevolando il rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione”.

In particolare, il terzo titolo, dedicato alla gestione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica, comprende le norme sulle assegnazioni, regola i canoni di affitto e disciplina la partecipazione degli inquilini alla gestione degli immobili.

Il quarto titolo si occupa della valorizzazione del patrimonio indicando le norme da rispettare (ad esempio quelle per la vendita dell’alloggio all’inquilino che lo abita), mentre il quinto è dedicato alle misure di sostegno diretto alla famiglia (Fondi per il sostegno affitti e per la locazione temporanea).

A favore del provvedimento hanno votato, oltre ai gruppi di maggioranza, il PD, Centro – sinistra, Verdi, SD, Rifondazione comunista, Italia dei valori.
Per dichiarazione di voto sono intervenuti Luciano Muhlbauer (Rif. Comunista), Gianmarco Quadrini (UdC), Giuseppe Benigni (PD), il Presidente della Commissione Territorio¸Giovanni Bordoni (FI – PdL), e l’assessore regionale alla Casa e opere pubbliche, Mario Scotti.
Il testo ha anche avuto il plauso della Presidenza del Consiglio.
(Fonte: regione Lombardia)

    pubblicato in data:

    edilizia residenziale pubblica progettare e costruire Regione Lombardia