Prestazione energetica degli edifici e degli elementi edilizi: orientamenti della Commissione europea

pubblicato il:

La Commissione Europea ha pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea C 115/1 del 19 aprile 2012 gli “Orientamenti che accompagnano il regolamento delegato (UE) n. 244/2012 del 16 gennaio 2012 della Commissione che integra la direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio sulla prestazione energetica nell’edilizia istituendo un quadro metodologico comparativo per calcolare livelli ottimali in funzione dei costi per i requisiti minimi di prestazione energetica degli edifici e degli elementi edilizi

Conformemente all’articolo 5 e all’allegato III della direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19 maggio 2010, sulla prestazione energetica nell’edilizia), il regolamento delegato (UE) n. 244/2012 della Commissione), integra la direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio sulla prestazione energetica nell’edilizia, istituendo un quadro metodologico comparativo per calcolare livelli ottimali in funzione dei costi per i requisiti minimi di prestazione energetica degli edifici e degli elementi edilizi. 

La metodologia specifica le modalità per confrontare le misure di efficienza energetica, le misure che incorporano l’energia da fonti rinnovabili e i pacchetti di tali misure, in relazione alla prestazione energetica primaria e al costo assegnato alla loro attuazione, nonché le modalità di applicazione di tali norme a determinati edifici di riferimento al fine di identificare livelli ottimali in funzione dei costi per i requisiti minimi di prestazione energetica. 

L’allegato III della direttiva 2010/31/UE chiede alla Commissione di fornire orientamenti a corredo del quadro metodologico comparativo per consentire agli Stati membri di adottare le misure necessarie. 

Il presente documento rappresenta gli orientamenti di cui all’allegato III della direttiva 2010/31/UE. 

Per quanto si tratti di orientamenti non vincolanti, essi forniscono agli Stati membri informazioni supplementari pertinenti e si basano su principi comunemente accettati per i calcoli dei costi prescritti nel contesto del regolamento. 

Come tali gli orientamenti sono intesi a facilitare l’applicazione del regolamento.

Ad essere giuridicamente vincolante e direttamente applicabile negli Stati membri è il testo del regolamento. 

Per facilitarne l’uso agli Stati membri, il presente documento rispecchia fedelmente la struttura del quadro metodologico di cui all’allegato I del regolamento. 

A differenza del regolamento, i presenti orientamenti saranno riesaminati periodicamente, sia dagli Stati membri sia dalla Commissione, di pari passo con l’acquisizione di esperienza nell’applicazione del quadro metodologico. 

COMMISSIONE EUROPEA
Orientamenti che accompagnano il regolamento delegato (UE) n. 244/2012 del 16 gennaio 2012 della Commissione che integra la direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio sulla prestazione energetica nell’edilizia istituendo un quadro metodologico comparativo per calcolare livelli ottimali in funzione dei costi per i requisiti minimi di prestazione energetica degli edifici e degli elementi edilizi (2012/C 115/01)

progettare e costruire