Recepimento della direttiva ue ritardati pagamenti: dall’Ance le prime indicazioni applicative

pubblicato il:

L’acuirsi delle difficoltà finanziarie provocate dai ritardati pagamenti in un contesto di mancanza di liquidità per le imprese ha spinto il Governo, anche su sollecitazione delle associazioni imprenditoriali, ad anticipare l’entrata in vigore delle nuove regole sui ritardi di pagamento approvate dall’Unione Europea, rispetto alla scadenza fissata dal legislatore europeo.


Sulla Gazzetta Ufficiale del 15 novembre 2012 è stato quindi pubblicato il decreto legislativo (DLgs n.192/2012 che modifica il DLgs n. 231/2002) di recepimento della nuova direttiva europea sui ritardati pagamenti la quale, come recentemente riaffermato dalla Commissione Europea anche a seguito di una forte azione dell’Ance, riguarda tutti i settori, compreso quello dell’edilizia.


Le nuove regole sui pagamenti si applicano ai contratti sottoscritti con la Pubblica Amministrazione e tra imprese a partire dal 1° gennaio 2013.


In occasione dell’entrata in vigore del provvedimento, l’Ance ha predisposto una circolare destinata alle imprese che contiene prime indicazioni operative sulle modalità di applicazione delle nuove regole, particolarmente utili in assenza di circolari ministeriali.

La circolare è stata redatta congiuntamente dagli uffici della Direzione Legislazione Mercato Privato, della Direzione Legislazione Opere Pubbliche e della Direzione Affari Economici e Centro Studi che possono essere opportunamente contattati per ulteriori chiarimenti.

 

Circolare ANCE-Direttiva UE ritardati pagamenti (.pdf)

progettare e costruire