Roma – DIA online: attiva su tutto il territorio di roma capitale

La sperimentazione della procedura telematica, finalizzata all’invio online, inerente le procedure edilizie, interesserà inizialmente la procedura semplificata della D.I.A. in alternativa al Permesso di Costruire (art. 22 comma 3 lett. a – DPR 380/01 s.m.i.).

Il nuovo servizio D.I.A. online per le pratiche edilizie è stato presentato in Campidoglio nella Sala dell’Arazzo da Marco Corsini, Assessore all’Urbanistica di Roma Capitale, Enrico Cavallari, Assessore ai Servizi tecnologici e reti informatiche di Roma Capitale e Amedeo Schiattarella, Presidente dell’Ordine degli architetti di Roma.

Nell’ambito dell’evento sono state illustrate le modalità per la presentazione online delle pratiche edilizie alla “Denuncia di Inizio Attività” (D.I.A.), in alternativa al Permesso di costruire.

Per utilizzare il servizio “D.I.A. online” è necessario avvalersi di un Tecnico abilitato che disponga di:
– Posta Elettronica Certificata (P.E.C.)
– Firma digitale

Il procedimento amministrativo della D.I.A. in edilizia, in una prima fase utilizzerà sia l’attuale procedura cartacea sia quella informatica, il tutto al fine di consentire il perfezionamento e l’ottimizzazione della procedura telematica (elaborazione, invio on-line, istruttoria, archiviazione).

Al fine di garantire la dematerializzazione dell’intero procedimento, vengono utilizzati:

  • il Portale di Roma Capitale, per consentire l’invio online delle pratiche, grazie alla piattaforma messa a disposizione gratuitamente dall’Odine degli Architetti di Roma e Provincia;
  • la Posta Elettronica Certificata (P.E.C.), per attestare l’invio (il professionista incaricato dovrà essere dotato di P.E.C.),  per la ricezione dei documenti. La P.E.C. attiva per la procedura online della D.I.A. è:  diaonline.dipartimento6@pec.comune.roma.it
  • la Firma Digitale, da apporre sui documenti informatici al fine di garantirne la loro validità. Pertanto il richiedente che intende inviare una D.I.A. dovrà avvalersi di un Tecnico abilitato all’esercizio della professione, al quale affiderà l’incarico nel quale specificherà se delegare al Professionista il compito di ricevere tutte le comunicazioni inerenti la procedura che eventualmente invierà Roma Capitale, con l’impegno di informare lo stesso richiedente, ovvero se intende riceverle direttamente sulla propria P.E.C.

Per poter inviare online la pratica D.I.A. in formato digitale a Roma Capitale il professionista oltre che essere dotato di P.E.C., dovrà essere dotato di dispositivo di firma digitale, con quest’ultima firmerà tutta la documentazione ivi compresi gli allegati; tra questi ultimi si segnala la possibilità di effettuare il pagamento dei diritti, usufruendo dei servizi di riscossione reversali presente sul portale di Roma Capitale.


Gli Uffici competenti di Roma Capitale, preposti al ricevimento delle pratiche, lavoreranno tramite apposite procedure informatizzate le stesse ed invieranno le eventuali comunicazioni di sospensione o di contrasto delle pratiche rispetto alla normativa vigente in materia di urbanistica/edilizia al Richiedente e/o al Professionista, tramite mail indirizzate alla rispettiva casella di P.E.C. indicata nella domanda.

La procedura informatica al ricevimento della pratica, rilascerà un numero identificativo della stessa con la data che contrassegnerà l’inizio del procedimento amministrativo.

La procedura della D.I.A. online, ad oggi, è attiva su tutto il territorio di Roma Capitale.

Per accedere alla piattaforma, vai alle
www.urbanistica.comune.roma.it/dia-online.html

[fonte: sito Roma Capitale]

pubblicato in data:

progettare e costruire