Rotatorie funzionali, ma anche belle: finanziamenti regionali in Veneto

pubblicato il:

Le rotatorie agli incroci non solo si sono rivelate funzionali nell’assicurare fluidità e sicurezza al traffico, ma possono diventare elementi importanti dell’arredo urbano.



 



Ne è convinta la Giunta regionale che, su proposta dell’assessore alle politiche della mobilità Renato Chisso, ha indicato i criteri per l’assegnazione di finanziamenti finalizzati alla realizzazione di interventi di abbellimento da parte degli enti proprietari di strade.



 



 “Si tratta di una partita prevista dalla legge finanziaria veneta per il 2008, con una dote di mezzo milione di euro – ha fatto presente Chisso – per la quale la Giunta regionale è autorizzata a stipulare convenzioni con gli enti locali, la società Veneto Strade SPA, le aziende florovivaistiche e altre selezionate, proprio per realizzare e gestire interventi di abbellimento e arredo delle rotatorie”.



 



 In proposito, gli Enti e società titolari e gestori di strade potranno presentare entro il 31 luglio 2008 prossimo domanda di finanziamento, corredata dal progetto delle opere proposte.



 



Successivamente la Giunta Regionale individuerà gli interventi finanziabili e l’entità dei relativi contributi, che comunque non supereranno il 50 per cento della spesa ammissibile e non supereranno i 50 mila euro.



 



Nella valutazione delle richieste – ha aggiunto Chisso – si terrà conto della vicinanza ai centri urbani; della dotazione di sistemi automatici d’irrigazione; dei sistemi di illuminazione dell’arredo; della tipologia dell’intervento proposto; della classificazione della strada. Verranno pure considerati: la durata della manutenzione e gestione dell’intervento; la quota di cofinanziamento a carico dell’ente proponente; l’estensione della superficie oggetto di sistemazione dell’arredo a verde“.

    progettare e costruire Regione Veneto rotatorie viabilità