Toscana – ciclomobilità, dalla Regione un bando per finanziare studi sulle ciclopiste

Migliorare e far crescere la mobilità ciclabile in Toscana. Con questo obiettivo la Regione ha messo a disposizione di enti e associazioni di carattere sociale, ambientale o sportivo 50mila euro per l’elaborazione di progetti di studio e georeferenziazione delle piste e dei percorsi ciclabili in Toscana, oltre che per l’analisi delle procedure previste dagli strumenti urbanistici dei vari Comuni per il loro eventuale sviluppo.

L’assessorato ai trasporti e infrastruttura della Regione Toscana conferma anche con questi finanziamenti la propria volontà di sviluppare un sistema regionale di mobilità ciclistica.


Grazie a queste risorse saranno finanziati studi che miglioreranno il quadro conoscitivo della mobilità ciclabile toscana, faranno il punto sullo stato attuale delle realizzazioni di piste e percorsi dedicati alla mobilità ciclistica, approfondiranno le proposte di itinerari di interesse regionale e interregionale. I dati prodotti andranno ad arricchire le banche dati dell’Osservatorio regionale per la mobilità ed i trasporti e rappresenteranno un prezioso supporto tecnico per la progettazione di nuove piste ciclabili.

 Ciascun soggetto potrà presentare una sola domanda di finanziamento, e potrà essere finanziato dalla Regione con una cifra massima di 20.000 euro.

Le domande dovranno essere presentate all’Ufficio protocollo della Direzione Generale Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità della Regione Toscana (via di Novoli 26 – 50127 Firenze) entro e non oltre sessanta giorni dalla pubblicazione sul Burt.

I progetti presentati saranno valutati da una commissione tecnica, che redigerà una graduatoria. Gli esiti del bando saranno infine pubblicati sulla banca dati Atti della Giunta regionale e sul Burt.

Fonte: Regione Toscana

pubblicato in data:

progettare e costruire