Trento – altri 15 milioni destinati all’edilizia abitativa agevolata

A fronte della disponibilità di ulteriori 14, 9 milioni di euro, oggi la Giunta provinciale ha dato mandato all’assessore alla salute e politiche sociali Ugo Rossi di avviare un confronto con le Comunità di Valle  sulle modalità con cui mettere a disposizione dei cittadini queste nuove risorse destinate all’edilizia abitativa agevolata.

“Sono soddisfatto – ha detto l’assessore Rossi – per il fatto che siamo riusciti a trovare le risorse per sostenere ancora di più il settore dell’edilizia agevolata e dare quindi una risposta ancora più efficace alle richieste dei cittadini. Inizia oggi, su mandato della Giunta, una fase di confronto paritetico con le Comunità di Valle sulle priorità a cui destinare queste risorse”.

Grazie a queste risorse si integra il piano degli interventi da ammettere a contributo in materia di edilizia abitativa agevolata per il 2010 relativamente agli interventi di recupero, come risanamenti e acquisti con risanamenti. Saranno quindi finanziate domande di contributo che non avrebbero potuto trovare una risposta favorevole.

Saranno compresi anche gli interventi a fini di locazione, quelli per giovani coppie e nubendi.

Ogni intervento, secondo le norme in vigore da tempo, ha una spesa massima ammissibile in base alla composizione del nucleo familiare e le fasce di contribuzione variano a seconda di alcuni parametri come l’Icef, la presenza di figli minori ecc..

Per il piano straordinario 2010, a seguito di questa integrazione, sono disponibili complessivamente 45.888.400 euro.
 (Fonte: Provincia autonoma di Trento)

pubblicato in data:

progettare e costruire