Veneto – piano casa: proroga e modifiche

La proposta prevede anche  la possibilità di operare ampliamenti a seguito di demolizione anche parziale di edifici, di realizzare ampliamenti nelle zone agricole a prescindere dai requisiti soggettivi del richiedente, di recuperare i sottotetti dei centri storici

Su proposta del vicepresidente Marino Zorzato, la giunta del Veneto ha approvato  alcune modifiche alla legge regionale n. 14/2009, meglio conosciuta come “piano casa”, tra cui la proroga per altri due anni della sua applicazione, fino a luglio 2013.

La proposta della giunta veneta prevede anche altre modifiche, come la possibilità di operare ampliamenti a seguito di demolizione anche parziale di edifici, di realizzare ampliamenti nelle zone agricole a prescindere dai requisiti soggettivi del richiedente, di recuperare i sottotetti dei centri storici che spesso sono veri e propri volumi non utilizzati la cui incuria provoca danni irreversibili al fabbricato.

A seguito di un apposito monitoraggio eseguito dagli uffici della Regione si è potuto verificare che dal luglio 2009 alla fine di gennaio 2011 i progetti approvati ammontano a circa 22.000, rispetto ad una situazione che nel resto del paese non ha dato risultati paragonabili.

Dopo il Veneto c’è la Sardegna con soli 5 mila permessi comunque riconducibili al piano casa, mentre la Lombardia è ferma a poche centinaia di richieste.

Altre regioni hanno situazioni neppure confrontabili con il Veneto che è la prima regione d’Italia per un giro d’affari che si può valutare in oltre un miliardo di euro.

Le previsioni inoltre dicono che nel 2011 – data in cui attualmente il piano casa verrebbe a scadenza – le pratiche aumenteranno ancora e conseguentemente anche il giro d’affari.  

Il provvedimento approvato dalla giunta sarà trasmesso al Consiglio Regionale come proposta di modifiche alla legge su cui poter lavorare, in termini di integrazioni e ulteriori miglioramenti, per arrivare all’approvazione prima dell’attuale scadenza di luglio.
(Fonte: regione Veneto)

 

pubblicato in data:

progettare e costruire