In Toscana cresce del 132% l'energia da biomassa

Nella regione Toscana la filiera delle fonti energetiche rinnovabili si allarga e si incrementa in maniera decisa e confortante. Questo è quello che si evince dalla conferenza di "Agrienergie 2009" che ha mostrato i primi, importanti, segnali di crescita derivanti dalla produzione di energia termica ed elettrica da biomasse facendo registrare in un anno e mezzo un aumento del 132%.

Il valore potenziale della produzione da biomasse è stimato in 800 milioni di euro l'anno e dalle circa 1. 000 abitazioni scaldate oggi grazie a combustibili di origine agroforestale toscana, si potrà presto passare a 50.000».

Sul fronte del le energie rinnovabili si registra in Toscana una serie di cifre positive che vanno dal 1,8% dell'idroelettrico, al 10% della geotermia, al 113% dell'eolico al 614% del fotovoltaico. Le biomasse, per le quali il Piano energetico della Regione Toscana prevede piccole centrali e filiere corte, raddoppiano la loro potenza, in una regione coperta da boschi e foreste per metà del proprio territorio e in cui è notevole la quantità di scarti da lavorazioni agricole.

Per questa forma di energia sostenibile si apre dunque una fase decisiva, così come per il settore agrienergetico che può davvero aprire nuove, promettenti prospettive per l'agricoltura del futuro".

Per approfondire:  Toscana Notizie [regione.toscana.it]

pubblicato in data: