OK Dati 2009 sul fotovoltaico in Italia

Gli impianti fotovoltaici installati nel 2009 in Italia sono raddoppiati rispetto al 2008. Questo è il dato fornito dal Gestore Servizi Energetici (GSE) nel rapporto sui dati statistici fino al 31 dicembre 2009.

A questa data il parco impianti il parco impianti contava 71.284 unità (+123 %) per una potenza installata di 1.142,3 MW (+165 %). Rispetto all'anno precedente il 2009 ha visto il parco impianti più che duplicarsi sia in termini di numerosità che di potenza. Nel particolare dei 39.266 nuovi impianti ben 19.485, circa il 50%, hanno potenza compresa tra 3 e 20 kW. Un ulteriore 43% è costituito dagli impianti piccoli (1-3 kW) e solamente il 7% è la quota di quelli maggiori di 20 kW.

La regione Lombardia si conferma al primo posto in termini di numerosità di impianti (10.814 unità); seguono a notevole distanza il Veneto (6.867 unità) e l'Emilia Romagna (6.657 unità). Le regioni che hanno evidenziato i maggiori tassi di crescita sono state Basilicata e Sardegna (+240% e +222%). In termini di potenza il primato spetta alla Puglia (214,4 MW) seguita da Lombardia (126,3 MW) ed Emilia Romagna (95 MW). Le variazioni più rilevanti rispetto all'anno precedente si riconducono a Molise e Basilicata, anche se in termini assoluti la regione con la maggiore nuova potenza installata è la Puglia con 161 MW.

Nella maggior parte delle regioni i pannelli più utilizzati sono a silicio policristallino anche se il silicio monocristallino ricopre sempre larga parte del residuo. Si distinguono in tal senso Molise e Valle d'Aosta (anche se in termini assoluti sono gli ultimi). A livello nazionale il 55% degli impianti hanno tecnologia policristallino, il 37% monocristallino e l'8% altro. Veneto e Lazio sono le regioni con la più elevata percentuale di film sottile.

La tecnologia più utilizzata sono i pannelli al silicio policristallino, il 55% a livello nazionale, segue il monocristallino con il 37% e l'8% rappresentato dal residuo. Veneto e Lazio sono le regioni con la più elevata percentuale di film sottile.

Approfondimenti sul portale GSE

pubblicato in data: