Pubblicate le linee guida per la certificazione energetica

In Gazzetta Ufficiale (n. 158) il Decreto Ministeriale 26/06/2009 contenente le "Linee Guida Nazionali per la Certificazione Energetica degli Edifici".

Le disposizioni trovano applicazione nelle Regioni e Province Autonome che non si sono ancora dotate di un proprio sistema di certificazione.

Obiettivo delle linee guida è quello di definire un sistema di certificazione energetica degli edifici che sia in grado di fornire informazioni, chiare e confrontabili con parametri standard, sulla qualità energetica di un edificio o di una unità immobiliare

Il Decreto fissa la validità temporale dei Certificati (10 anni) ma vincola tale durata al rispetto delle prescrizioni normative vigenti per il controllo degli impianti di climatizzazione.

Impone l'obbligo di aggiornamento dello stesso ad ogni intervento, edilizio o impiantistico, che modifichi le prestazioni energetiche entro determinati termini

Definisce le norme e le procedure per la redazione dell'Attestato oltre alle scale di prestazioni per la classificazione energetica.

Consente, per edifici esistenti fino a 1000 mq di scadente qualità energetica, di allegare all'atto di compravendita, o di locazione, una autodichiarazione di appartenenza dell'immobile alla classe energetica G.

Non ancora definite, invece, le qualifiche e le modalità per ottenere la qualifica di soggetto certificatore riconosciuto.

Per approfondire:

pubblicato in data: