Viaggio di architettura a Montpellier

Montpellier, 21 - 24 settembre 2017

Il tour operator Raggiungere propone per il mese di settembre un itinerario dedicato all’architettura della città francese che grazie a politiche urbanistiche mirate e a precisi innesti di architettura contemporanea (con opere di Nouvel, Hadid e Fuksas, fra gli altri), ha assistito negli ultimi 30 anni a un costante sviluppo e un aumento della popolazione.

Sede di tre università, Montpellier con il suo centro storico quasi tutto pedonalizzato, interessanti aree riqualificate, 4 linee di tram per un viaggio all’insegna del design, è un museo a grandezza naturale che spazio tra il classico e il contemporaneo, la cultura è ovunque in ogni luogo e, soprattutto, in strada con la street art e le opere di Zaha Hadid, Jean Nouvel, François Fontès, Philippe Starck, Massimiliano Fuksas, Pierresvives, Christian Lacroix,

Per questo e tanto altro il New York Times ha definito Montpellier una delle mete imperdibili.

La partenza è prevista da Torino in bus nella prima mattinata di giovedì 21 settembre.

Si avrà modo di visitare il Conservatoire Darius Milhaud (Kuma, 2013), il Centre coreographique Preljocaj (Ricciotti, 2006), la Faculté des Lettres (Feichtinger, 2013), il il quartiere di PortMarianne con l’Hotel de Ville (Nouvel/Fontés, 2011), Le Nuage (Starck, 2014), RBC Design Center (Nouvel/Crégut/Duport, 2011), Version Rubis (Viguier, 2012), Doramar (Architecture Studio, 2016), Equinoxe (Lebunetel, 2013), il Lycée Mendès-France (Crégut/Duport, 2009), parcheggio Odysseum (Brullman/Crochon, 2009), Lycée hôtelier George Frêche (Fuksas, 2012), sede Urbat (Nicoleau, 2012), interventi residenziali Aquaverde (Atelier du Pont, 2012), Françoise Sagan (Fontès, 2009), Grandeur Nature (Rolinet/BBA, 2005), il centro culturale Pierres Vives (Hadid Architects/Chabanne Architecte, 2012), Maison des Sports (Chabanne Architectes, 2013), nella zona di Malbosc gli interventi residenziali Résidence Paul Cezanne (A+Architecture, 2011), Le Xanadu (Kern/Castanet, 2007), Vanille (Cusy/Maraval, 2005), la zona Antigone, cuore postmoderno dello sviluppo di Montpellier progettato da Ricardo Bofill, Résidence du Lez (Fontès, 2000), Chateau le Lez (François, 2000), Le Crescent (Krier/Lebunetel, 1990), Hôtel de Region (Bofill/Joubert, 1989), Piscine d’Antigone (Bofill, 1996), Médiatèque Emile Zola (Chemetov/Huidobro, 1999), nella zona Ovalie e Croix d’Argent gli interventi residenziali attorno allo stadio del rugby Altrad Stadium (A+Architecture, 2007), la sala da concerti Corum (Vasconi, 1987). 

Al ritorno nella giornata di domenica 24 settembre sosta a Nîmes per ammirare, oltre al tempio romano della Maison Carrée, il Carré d’Art (Foster&Partners, 1993) e Musée de la Romanité (Atelier de Portzamparc/ A+ Architecture, 2018) ancora in costruzione.

Quando: 21 – 24 settembre 2017 | adesioni entro il 15 luglio 2017
Quota individuale di partecipazione: € 430,00
Supplemento singola: € 110,00
Eventuale assicurazione per rinuncia: € 21,50 in doppia – € 27,00 in singola

Maggiori informazioni sul sito
www.raggiungere.net/viaggio/architettura-contemporanea-montpellier/

RAGGIUNGERE TOUR OPERATOR
Corso Fiume 10, 10133 Torino
Tel. 0116604261 | Fax 0116604263 | E-mail info@raggiungere.net

pubblicato in data: