Vespaio

Che funzione ha e come è fatto il vespaio

Il vespaio è uno dei sistemi più semplici di protezione dall’umidità che si possono prevedere negli attacchi a terra degli edifici per assicurare che l’acqua contenuta nel terreno non si infiltri nelle strutture a diretto contatto con esso o non renda umidi i locali seminterrati o interrati.

Lo spessore del vespaio per le superfici orizzontali deve essere di circa 30-35 cm, per le superfici verticali si fa uno scavo nel terreno dalla quota di campagna fino alla quota di imposta della fondazione, si getta una cunetta di raccolta in c.a. con adeguata pendenza per lo smaltimento delle acque infiltrate e si assestano a mano pezzami di pietra a ridosso delle murature.

La muratura, prima della realizzazione del vespaio, può essere trattata con una mano di catramina o impermeabilizzata con una guaina di bitume.

Con un vespaio ventilato si diluisce anche la percentuale di radon (gas radioattivo) che dal terreno arriva ai locali abitati.

Collegamenti esterni

www.costruireabitaresano.it/news/solai_controterra.htm

pubblicato in data:

ArchiBolario Esame di Stato architettura Fisica Tecnica Tecnologia w