No, questa la devo capì

messaggio inserito martedì 18 dicembre 2018 da ponteggiroma

[post n° 416083]

No, questa la devo capì

Dal sito Ansa:
Genova: il ponte sarà costruito da Salini-Fincantieri-Italferr
???
:
Procedura senza bando di gara, hanno chiamato alcune cordate direttamente, e ti dirò di più.... su progetto di Piano...
:
quindi riepilogo per essere sicuro di non aver capito male:
progettazione di massima: affidamento diretto
progettazione esecutiva: affidamento diretto
esecuzione: affidamento diretto
è così, o mi sono perso qualcosa?
:
a grosse linee da quello che ho potuto capire si, ma è giustificato dall'urgenza.
:
Si, sentito su Radio 1.
Affidamento al consorzio da te citato, realizzazione su progetto proposto da RPBW
:
Io non mi meraviglio, è un sistema che è già stato usato per tutte le ricostruzioni post terremoto o altre procedure con urgenze. Vi ricordo che è stato nominato un commissario ( il sindaco di Genova) ed è stato fatto un Decreto Legge apposito, che trovate pubblicato anche qui su questo sito
[p+A news: Il-decreto-Genova-e-legge-novita-in-vista-per-la-ricostruzione-del-ponte-Morandi-Meno-poteri-derogatori-al-commissario]
dove è citata la procedura di "affidamento diretto" senza bando; forse questa parte è passata un po' in sordina perché la parte che ha fatto più rumore è stata quella del "condono" di Ischia
:
Vero Lia. La cosa che mi fa imbestialire è che, in assenza di eventi calamitosi, ci sono amministrazioni pubbliche con affidamenti milionari piantati, fermi, affossati dai ricorsi avanzati dal secondo o terzo classificato, tutti appoggiati sulla presunta non correttezza delle bizantine procedure di affidamento. Intendiamoci, è indubbio che le cose debbano essere fatte correttamente, ma allo stato delle cose la verifica di quella correttezza è in grado di bloccare una procedura per anni. Questo fatto porta poco effetto "WOW", per cui fa poco rumore, ma è una delle italiche disgrazie il cui peso si sente, eccome: per le amministrazioni la cui programazione viene frustrata, per l'impresa aggiudicataria che non può lavorare, per i cittadini che aspettano tempi infiniti per vedere realizzata un'opera pubblica.
:
Esattamente così, arch_mb.
Codice dei contratti - anac - tar - magistratura ordinaria - "no questo e no quello": questo campo minato blocca tutto.
:
ah quindi volete dire che, piuttosto che combattere contro la burocrazia per l'affidamento degli incarichi/appalti a norma di legge, è preferibile bypassare il tutto tramite procedura d'urgenza?
:
Lavori in ufficio tecnico? Se non lo fai non puoi capire cos’è il codice dei contratti, i ricorsi degli esclusi al tar, all’anac, alla magistratura, eccetera eccetera.
:
No ponteggi, nessuno qui sta dicendo che le regole devono essere bypassate, ma che dobbiamo farci qualche domanda se, quando l'obiettivo è "fare le cose in tempi ragionevoli", allora la soluzione è "bypassare le regole". Significa che le regole, così come sono messe, non funzionano; e parlare di "burocrazia" è riduttivo.
Si approfittava quindi dell'argomento che hai messo sul piatto per puntare il faro anche su un altro tipo di problema che attanaglia le aministrazioni che, come ho detto, fa meno scalpore, ma fa molto, molto male al paese.
:
@changrila e arch_mb, ferma restando la normativa/burocrazia farraginosa di cui tutti,credo, siamo a conoscenza, siete proprio sicure che i vostri dirigenti non abbiano alcuna colpa di quello che siete costrette a subire?
:
Io personalmente lavoro in un altro settore. Quel che dico lo dico dal punto di vista di dirigenti e amministratori, con cui mi confronto ogni giorno.
:
La colpa è nelle norme.
Per mille euro di acquisti bisogna andare sul MEPA e se affidi direttemente sotto 40.000 euro puoi passare ugualmente i guai.
Per gestire il Codice "dei contratti" è necessario essere avvocati e non ingegneri o architetti; basta leggere le incombenze del direttore dei lavori.
Visto che quando si mette una firma si corre un serio rischio di andare a finire sotto processo, "no-tav", "no-tap", "no olimpiadi" e "decrescita felice" possono costituire una buona autodifesa.
In questo modo, però, il Paese crolla.
:
Intanto oggi sentivo che la magistratura ha contestato la "velocità" dell'affidamento dell'appalto e il programma di realizzazione, perchè avrebbe ancora bisogno del ponte crollato per fare le necessarie indagini.... Quindi alla fine un po' di tempo ci sarebbe.
:
Andai in comune a far presente che si era rotta la cinghia dell'ultima altalena per bimbi piccoli e mi dissero seccati che ormai "il bilancio per l'anno era stato ormai approvato e non c'erano i soldi per ripararla". Il giorno dopo era stata rimossa con tanto di nastro bianco e rosso.
:
certo pure tu che vai a fare queste segnalazioni dopo l'approvazione del bilancio, ma non ti regoli proprio!
:
E ti dirò di più: mi misi pure il gilet giallo!
:
Ahahah
:
Alla faccia di Cantone....e dell'ANAC che figura di m.....
:
la cosa che fa più rabbia è che le costruzioni realizzate da queste ditte"favorite(?!)" da questo tipo di procedure sono spesso realizzate da schifo, come per le case in legno post terremoto dell'Aquila - con i balconi inagibili - le casette dell'ultimo terremoto che stanno marcendo, altre ricostruite post sisma che al successivo si sono lesionate: ma non si vergogna nessuno?
:
La ricostruzione post dramma in Italia fa sempre veramente pena...
ricordo lo schifo realizzato, passatemi la durezza, negli anni 80 dopo il terremoto in Campania... fino ad allora l'ediliza era tutto sommato regolare, in questi anni si sono fatti abusi spaventosi e case popolare di livello veramente infimo e con materiali da 4 soldi. Come si giustifica? "Bisogna fare presto!"
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.