distacchi da strada urbana

messaggio inserito sabato 20 giugno 2009 da verdesperanza!

[post n° 201690]

distacchi da strada urbana

ciao a tutti!
leggendo e rileggendo l'art. 9 della 1444/68 (www.mibweb.it/ordinearchitetti-fi/archieuropa/LEGGI/H.1%20il%20terri…) e pensando ad un'applicazione reale continuo a non capire una cosa: ma il distacco dalle strade urbane in base alla loro dimensione vale per qualsiasi nuova costruzione in qualsiasi punto della città?!?
A me viene da pensare che la norma si riferisca alla sola zona C dove tendenzialmente si costruisce tutto ex-novo... infatti i quartieri recenti hanno tutti questa impostazione...
Ma pensate a qualsiasi opera di completamento in zona B o una demolizione/ricostruzione sempre in zona B... dove generalmente gli edifici circostanti sono costruiti sul filo stradale... non è spesso logico mantenere l'allineamento!?

cosa ne pensate?
Il mio dubbio nasce anche dall'impaginazione della norma... non capisco se quella maledetta frasetta fa ancora riferimento al soprastante punto 3 che definisce appunto i distacchi in zona C. o se riprende il testo del comma.

Infine aggiungo che l'anno scorso in sede d'esame ho chiesto a uno della commissione se potevo andare in deroga alla norma (si trattava di zona B) e mi è stato risposto che la norma non esiste... per lo meno non in ambito urbano...
:s

Disperata!!!! cerca un confronto!!!
Grazie a tutti!!!
:
La norma diced:
Zona A: si conservano le distanze tra i volumi originari, tolte le superfetazioni;
Zona B: 10 m;
Zona C: Dmin=H fabbr, + alto a - che gli edifici non fanno parte di Piani Particolareggiati o Lottizz. Convenzionate con planivol. Se c'è interposta una strada allora si deve raggiungere la distanza pari all'h del fabbricato + alto se le distanze riportate nell'art. 9 non sono suff.
Sxo di aver scritto giusto e di averti chiarito i dubbi.
:
quindi come pensavo io la frase

"Le distanze minime tra fabbricati - tra i quali siano interposte strade destinate al traffico dei veicoli (con esclusione della viabilità a fondo cieco al servizio di singoli edifici o di insediamenti) - debbono corrispondere alla larghezza della sede stradale maggiorata di:
ml 5 per lato, per strade di larghezza inferiore a ml 7;
ml 7,50 per lato, per strade di larghezza compresa tra ml 7 e ml 15;
ml 10 per lato, per strade di larghezza superiore a ml 15."

si riferisce al precedente punto 3 che detta le regole per la sola zona C...

giusto?!
Grazie della risposta!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.