come interpretare l'esame impatto paesistico?

messaggio inserito venerdì 30 marzo 2007 da lolo

lolo : [post n° 119821]

come interpretare l'esame impatto paesistico?

devo fare la valutazione per l'impatto paesistico di un edificio (progetto) di 3 piani che fa parte di un P.L.
Non so bene come interpretare la vicinanza e la contiguità...a luoghi importanti...
Se considero un centinaio di metri intorno alla mia area non c'è nulla ma se ragiono su distane più ampie (200-500 metri) allora ci sono alcune cose che dovrei considerare.
Spero di essermi spiegata, grazie per tutti i consigli ciao
Anders :
Nei paesi in cui ho operato c'è un modulo con domande specifiche da compilare, valuta con serenità cosa scrivere.
lolo :
se sto nei 200 metri è tutta nuova edificazione di bassa qualità e l'edificio emerge perchè cerca (su desiderio del proprietario) di ripresentare la cascina tipica lombarda. Se mi allargo ai 500 metri ho il fiume e una chiesa romanica...piuttosto particolare...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.