tariffa perizia estimativa

messaggio inserito venerdì 13 giugno 2008 da sandra

[post n° 164905]

tariffa perizia estimativa

Buongiorno a tutti!
Mi è stato chiesto di fare una perizia estimativa volta ad individuare il valore di mercato di un appartamento da allegare ad una causa giudiziaria fatta da un avvocato. Secondo voi che tariffa posso applicare? A quale tabella posso far riferimento (in modo da avere un riferimento da presentare)???? Grazie dell'aiuto
:
Il calcolo degli onorari nelle perizie di stima si calcolano a vacazione, edi il giudice puo' anche aumentare o diminuire l'onorario richiesto dal ctu. Ora, il tuo caso credo sia una ctp, però il calcolo a vacazioni puo' essere cmq un valido metodo, almeno per farti un'idea e poi agire di conseguenza.
ciao
:
per il pessimo italiano :-)
:
scusa ma sono alle prime armi! quindi quanto dovrei chiedere? ma io non credo sia una ctu, dovrebbe essere per una eredità! quindi quanto potrei chiedere.....considerando anche che sono alle prime armi?
Grazie!!!!!!!!!
:
Ciao Sandra
non si tratta di CTU perchè non sei stata nominata dal Giudice ma da un avvocato..quindi semmai è una CTP. Che io sappia la tariffa per una valutazione immobiliare si calcola in base al valore dell'immobile, penso che puoi comunque fare riferimento alle tariffe dei CTU. Ciao ciao
:
se vuoi un minimo di riferimento in materia perizie, questo è dato dall'onorario che si calcola per perizie d'ufficio. La tua è di parte, come ti avevo gia detto, e come giulia ti ha ribadito, ma pur semprte una perizia estimativa è. Non sono d'accordo sulla percentuale in relazione al valore dell'immobile, in quanto puoi avere un immobile immenso in campagna che ha un valore inferiore ad un appartamento minuscolo a via montenapoleone ( per es.), e quindi i tempi di rilievo sarebbero molto superiori nel primo caso e non avresti un corrispettivo adeguato alla mole di lavoro. Ripeto, se vai in un qualsiuasi tribunale, alla cancelleria delle esecuzioni immobiliari, ti daranno un prospettino che ti indica la tariffa unitaria per ogni vacazione. La vacazione riguarda le ore di lavoro che ti sono state necessarie, ora nn so precisamente una vacazione a quante ore o euro corrisponde, ma se cerchi trovi. Poi, essendo una perizia di parte, che non prevede gli stessi obblighi che invece sottoscriveresti nel verbale di giuramento poer una ctu, una volta avuto uno schema sommario, lo calcoli in base a quanto ritieni sia giusto corrisponderti...ma almeno hai un riferimento.
Ce l'ho fatta...spero sia chiaro
ciao
:
Il CTP non ha l'obbligo di applicare le tariffe tabellate per i CTU, può essere un riferimento ma nulla più.
Per le perizie estimative, come CTU, la parcella è a percentuale ( va a scaglioni e ha valori min e max) sul valore periziato e non a vacazione.
Il riferimento normativo è l'art. 13 del DPR 352 del 1988 e successivi adeguamenti.
Giusto come info la vacazione comprende 2 ore e anch'essa è tabellata (per i CTU) con una cifra così bassa che per decenza ometto di riportare.

saluti
:
grazie a tutti per le indicazioni!!!!!!!!!!!!!!!!!
:
...di obblighi, ma di riferimento...sarebbe d'uopo leggere bene prima di "rettificare"...
per gli scaglioni, ha ragione alinger, mi sono andato a vedere una vecchia parcella, mi confondevo con il rimborso spese per mancata perizia, che invece il giudice ha ritenuto opportuno valutare a vacazione, non essendoci una stima su cui calcolarla in percentuale.
ciao
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.