principiante

messaggio inserito mercoledì 16 luglio 2008 da anto

anto : [post n° 168574]

principiante

Ciao a tutti, sono agli inizi e ho molti dubbi. Se si presenta una dia e il committente inizia i lavori prima dei 30 gg. a tua insaputa, cosa succede? E quando do copia della dia al cliente deve essere una fotocopia e io tengo l'originale o viceversa? Domande un pò stupide, ma vi prego di aiutarmi. grazie!
disti :
Art. 23 dpr 380-2001, per norma non è possibile iniziare i lavori prima dei 30 giorni anche perchè la dia è valida con il sistema del silenzio assenso, cioè se l' u.t.c. non si fa sentire puoi dare inizio ai lavori, al contrario devi vedere cosa manca e integrare. Io solitamete ai clienti faccio una copia della dia che ho protocollato
anto :
so che si deve iniziare dopo il 30° giorno, ma se iniziano e tu non ne sei al corrente, cosa ti succede? ciao e grazie
disti :
non so cosa può succederti, ma sia il proprietario che la ditta devono attenersi scrupolosamente a quello che tu dici, in quanto sei anche direttore dei lavori. Devi intimargli di aspettare il tempo che gli imponi. Ferma i lavori, e in caso dimettiti dall'incarico così facendo la dia non ha validità. ciao
fra :
ciao dipende in che regine ti trovi?
ad esempio in liguria è uscita una nuova LR e in certi casi i lavori possono iniziare dopo 20gg sempre con il silenzio assenso...
ciao
fra
delli :
se arriva qualcuno a fare la segnalazione paghi la sanzione (dia tardiva) di circa 500€
bye bye
anto :
solo la sanzione a carico del proprietario, al tecnico in questo caso non succede nulla. In ogni caso meglio una raccomandata per far capire bene la questione al cliente (sembrano un tantino sordi quando gli spiego che non devono iniziare, nonostante la firma sulla dia...) Grazie!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.