come farsi rispettare?

messaggio inserito lunedì 4 agosto 2008 da mati

mati : [post n° 170328]

come farsi rispettare?

lo so che è un luogo comune, ma porca miseria, perchè essere architetto, donna, a 26 anni significa non essere rispettata minimamente????????
non per tirare sempre fuori le solite cose, ma vi assicuro, ho visto di quelle scene...
nello studio in cui lavoravo prima di laurearmi, c'erano un ing. donna, e un archi uomo, stessa età. l'uomo prendeva molto di più, e la spiegazione era stata: lui è un uomo, e ha altre esigenze. (avevano sui 30)
???????????????????
oggi al telefono con un ing di una certa età, che non conosco di persona, ho preso dei nomi perchè ho avvertito del contenuto di un fax il mio capo con 5 h di ritardo.
ora: 1 non so chi sei esigo rispetto
2 non potevo rispondergli a tono date le circostanze di dipendenza lavorativa
3 non sono la segretaria.
ma porca miseria, scusate lo sfogo, forse è il caldo, ma la vedo troppo dura...
pac :
già! sono daccordo con te! ma bisogna tener duro e farsi rispettare! purtroppo di gente scettica in giro ce n'è! soprattutto come dici tu sei sei giovane e sei donna! che dire...bisogna rispondere con l'operato dimostrando quanto si vale! capisco bene quello che scrivi...anch'io sono architetto e ho 25 anni e a volte quando lo dico la gente mi guarda incredula pensando racconti palle! devi kmq mettere in chiaro il ruolo che hai e capire anche quando è il caso o meno di rispondere a tono (secondo me in alcuni casi ci sta!) e poi se c'è qualcosa che non va con le persone con cui lavori, credo che parlarne sia la cosa migliore, senza timori! essere chiari porta a meno casini di sicuro! (almeno secondo la mia esperienza).
nico :
se è una persona intelligente glielo dici e ti chiederà scusa.
se è un deficiente glielo dici lo stesso perchè è un coglione!
fatti rispettare e pretendi la parità. è una cosa che dovrebbe essere ovvia ma quando non lo è è bene dirlo anche a muso duro
mati :
il cretino non è il mio capo!
sono i personaggio con cui/per cui lavoriamo...
e visto che stiamo lavorando per loro, non mi sono permessa di ribattere.. per non mettere in difficoltà il mio capo.
è dura ragazzi. faccio di tutto per dimostrare un minimo di professionalità ma un pò il viso da ragazza un po le lacune che ho per la poca esperienza, faccio n'a fatica!!! :)
grazie
kitta :
se ti può consolare.....:
scena di pochi minuti fa:
......chiama uno dei capocantiere...rispondo io...
lui : "ah ciao cara..., senti tesoro..., ascolta bella....."
io "scusi...ma noi ci conosciamo?...io sono l'ARCH. X, il suo nome?"
.........................................
A L L I B I T A
kitta :
....riferito dopo poco al capo...
ha chiamato e gli ha fatto pure lui una gran parte di....
anche se era bastato il mio GELO al tel.
mati :
ma davvero!!!
mi farò crescere la barba!!!
ahahahaha
che sfigati..
Ily :
No, che sfigate noi a fare un mestiere da sempre considerato maschile... Ancora per poco però, visto che molti (più della metà!!!) arch. della nuova generazione sono donne!!!
Ily :
la sfiga ovviamente consiste nel dover sopportare personaggi del genere...
:-(
Alexa :
...lavoro da 1 anno circa in una struttura pubblica, non sono dipendente e tutt'ora sopporto degli atteggiamenti che sminuiscono le mie capacità... nulla da dire a chi fa il lavoro di segreteria... ma io ho studiato per 5 anni architettura... mi fa schifo mandare fax, prendere gli appuntamenti, corerre di qua e di la per fare fotocopie al primo pi... che passa .... voglio fare l'architetto!!!!!!!! cavoli... gli uomini ti vedono giovane e carina e pensano di farti fare da servetta per la loro smania di farsi bulli con i colleghi mentre le donne invidiose ti piazzano in mano il fax di turno perchè loro hanno cose importanti da fare.......come no!!!! ultimamente le cose stanno cambiando, è vero che uno deve tirare fuori le unghie e mandare a fanc... chi se lo merita... con i giusti modi ovviamente!!!!
RAGAZZE TENIAMO DURO!! :))))) scusate lo sfogo ma mi ci voleva...
buone vacanze a tutti... sabato si parte!!
matteo.s :
Non è questione di sesso, ma di rango.
Per un esterno è facille prendersela con noi che siamo subalterni, giovani ed inesperti.
Per fortuna mi sto facendo le ossa e quando mi si dice che non ho fatto questo o quello che non era di mia competenza io lo dico apertamente, sia ad un esterno che non conosco, sia al mio capo.
Anche io una volta mi sono preso un cazziatone da un fornitore esterno perchè aveva mandato un fax all'attenzione del mio capo e lui non gli aveva ancora risposto; gentilmente gli ho fatto capire che 1-non sapevo di cosa stesse parlando, 2- non mi impiccio degli affari provati del mio capo, 3-non ero il suo segretario, 4-il mio capo nno era in ufficio e quindi in ongi caso non poteva avere la rispsota che desiderava, 5-l'ho gentilmente invitato a chiamare quando il capo sarebbe ritornato.

Comunque, peccato essere un maschietto, altrimenti io mi cercherei un bel posto da segretaria immediatamente: stipendio fisso, ferie e malattie pagate, orario fisso e benefit a non finire (tipo gli scarti dei regali di natale che riceve il capo...,anche se sono scarti, si tratta sempre di bella roba...:)...)
Ily :
E perchè non lo fai, caro Matteo, con quel tuo discorso non stai facendo altro che alimentare ulteriormente il pregiudizio corrente: infatti non capisco cosa ti vieti di fare il segretario, se quel lavoro ti piace... Guarda sui giornali e quando vedi degli annunci per lavori di segreteria proponiti!!!
P.S. A me personalmente non mi piacciono i clienti che mi danno del tu solo perchè sono giovane: anche se in genere non amo che mi si dia del lei, voglio essere io a decidere chi può darmi del tu.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.