certificato di idoneità statica/sismica

messaggio inserito martedì 25 novembre 2008 da Arch.

[post n° 181210]

certificato di idoneità statica/sismica

Salve, un mio cliente ha ricevuto, a seguito di una presentazione di sanatoria edilizia, una lettera dal comune nella quale si richiede il certificato di idoneità statica e sismica ai sensi della L. 64/74. Per quanto ne so, il certificato di idoneità statica per immobili (si tratta di una mansarda per la quale è stata richiesta sanatoria per ampliamento e cambio di dest, d'uso) che non superino i 450mc altro non è che un'asseverazione da presentare al comune. Il problema nasce per il cert. di idoneità sismica:
-è obbligatorio anche per immobili inferiori a 450mc? se si, è anch'essa un'asseverazione o vanno effettuati calcoli e prove?
-deve essere redatto da un tecnico iscritto all'ordine da almeno 10 anni?

Grazie mille per l'aiuto
:
se il fabbricato ricade in zona sismica devi emettere un CIS (certificato id. sismica) qualora il fabbricato è idoneo sismicamente. Se non lo è allora devi predisporre un PAS (progetto adeguamento sismico). E' sottinteso che se il fabbricato ricade in zona sismica non ha senso il certificato di idoneità statico, in quanto quello sismico è più restrittivo. Una volta adeguato il fabbricato secondo il PAS va infine redatto il CIS sull'intero fabbricato adeguato.
Per il CIS non vi è bisogno di allegare calcolazioni, ma per maggiori informazioni rivolgersi agli uff. del G.C. della provincia.
ciao
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.