compenso per presentazione domanda di occupazione suolo pubblico

messaggio inserito venerdì 13 febbraio 2009 da pi

pi : [post n° 188402]

compenso per presentazione domanda di occupazione suolo pubblico

salve a tutti,
vi è mai capitato di dover presentare una pratica per la riciesta di occupazione di suolo pubblico a roma? nel mio caso devo fare la richiesta per una pedana di un bar (forse due pedane perché il bar è ad angolo). come devo calcolare la parcella? il materiale richiesto non è poco:
stralcio planimentrico 1:500, pianta 1:200 della piazza e indicazioni degli arredi già esistenti (anche dei percorsi per disabili), pianta prospetto e sezione 1:100 con indicazione degli arredi, particolari delle attrezzature con scala max 1:50, 3 foto d'ambiente e 3 foto di dettaglio, relazione tecnica.
ovviamente a tutto questo va aggiunto il rilievo dell'area e di parte del locale.
voi quanto chiedereste senza esagerare e senza andare a rimetterci?

grazie1000
pi
archi :
A me non sembra che l'amministrazione chieda tanto materiale, io a suo tempo ne ho fatte molte, cmq per quello che riguarda gli arredi c'è la delibera che alle ultime pagine li ha già schematizzati. Li trovi pure i distacchi, ciglio edifico altezze. Sono tre piante e una relazione non esageriamo. Piuttosto se c'è un semaforo potresti avere problemi. 700e
paola :
grazie per avermi dato subito un consiglio!
il materiale richiesto fa riferimeto alla delibera 119/05 e il tecnico del III municipio mi ha anche detto che devo presentare sei copie degli elaborati.
700E escluse spese, inarcassa ecc...?

pi
archi :
si ma non ti fissare su di me perchè sono eclettico senti che dicono i colleghi.
Piuttosto nel frattempo vedi se il fabbricato all'angolo secondo la delibera ti da la possibilita' di ottenere l' OSP tanto alla fine a noi tecnici interessano 3 -4 articoli , gli incroci, attraversamenti scivoli disabili semafori.
paola :
ahahah...
sei eclettico e sei anche l'unico che mi ha risposto, per questo mi sono fissata su di te!
e per questo ti ringrazio ancora.

pi
archi :
il prezzo lo fa la situazione e l'EMPATIA, a volte posso lavorare quasi gratis a volte mi faccio odiare, dipende tutto dalla situazione. Una cosa pero' la posso dire se sono over 50 rompono rompono e rompono perchè l'Architetto e' l'impiegato che per fare una praticuccia da niente vuole essere pagato. Fatti dare l'acconto del 50%, poi non si sa mai.
habana :
Secondo me 700euro sono tantini, in fondo (credo) mica devi fare il rilievo strumentale di tutta la piazza, ce ne sarà di cartografia a Roma...
Secondo me è una pratica che, se sai lavorare, in una giornata (magari spezzata) la fai, quindi 400-max500 potrebbero essere una cifra più giusta, anche per tenersi un cliente per eventuali lavori successivi. Il tutto ovviamente escluso spese sostenute, iva e cassa.
E' ovvio che se fosse uno dei tuoi primi lavori, dovrai informarti su tante cose a destra e a manca, magari non hai dimestichezza con le relazioni tecniche, quindi ti ci vuole una settimana e quei soldi ti sembrano pochini per il tempo impiegato, ma con 700e + tutto il resto, al barista gli costi più te dell'arredo, senza avergli neanche progettato le pedane.

Sono comunque d'accordo con archi che spesso ci considerano impiegatucci che chiedono i soldi per firmare due fogli... allora fateveli da soli, no?!?
Però non credo che sia chiedendogli un botto di eurini per una piccola pratica che si migliora la situazione, semmai al contrario; bisognerebbe talvolta spiegare che il valore non sta soltanto nel "disegnino" che facciamo, quanto nella responsabilità (e nella preparazione e nelle verifiche) che ci prendiamo legata a quel "disegnino".
archi :
Ma io infatti ho detto che dipende dalla situazione, un conto e' farlo a via Veneto e un conto a Corviale. Se il bar e' piccolo o grande e cosi via; Certo e' che se chiediamo troppo poco ci trattano male e sopravviviamo mangiando radici e frutti di bosco.
Preso il lavoro non dare tempi stretti prenditi 2 settimane, 1 perché se ci metti poco dicono che gli architetti sono troppo cari.
2 perché cosi hai tutto il tempo per fare i disegni e le opportune visite al responsabile delle pratiche che in modo informale puo' dirti se la pratica va bene.

paola :
salve, rieccomi...
è chiaro che la cifra che chiediamo ai nostri clienti dipende sempre dalla situazione, quello che vorrei sapere è se esiste una parcella oggettiva, un modo per calcolarla per poi decidere, se è il caso, di fare uno sconto.
un dentista sa esattamente quanto chiedermi per un'otturazione, per una ricostruzione, per una devitalizzazione...fa il preventivo, spara la cifra, io resto a bocca aperta, fa lo sconticino...e io pago e zitta.
archi :
Ma tu credi che il dentista faccia lo stesso prezzo a tutti? se proprio vuoi un prezzo lo puoi calcolare su sito dell'odine di roma, ma in questo caso i fare a vacazione z ore per y tariffa oraria dell'ordine (y corrisponde a circa 50E come scritto dall'ordine di roma)
habana :
Haha, bella la storiella del dentista, me la devo ricordare quando mi sparano una cifra spaventosa!
Beh, anche gli architetti hanno una tariffa, ma mi sembra che si adatti male alla tua situazione, in fondo non c'è un importo dei lavori a cui legare il tuo compenso.
paola :
...esatto, non c'è un importo dei lavori, quindi ha ragione archi a dire che si dovrebbe fare a vacazione.
supponiamo allora che tra rilievo, rappresentazione grafica, progetto della pedana, impostazione tavole e giri vari negli uffici tecnici, ci vorranno circa una trentina di ore, la parcella che dovrei chiedere si aggirerebbe intorno ai 1.500 euro spese escluse. se dovessi chiedere questa cifra, visto che non c'è nessun dente che fa male e nessuna vita da salvare, ho la sensazione che rinuncerebbero alla presentazione oppure che affiderebbero il lavoro ad archi che è più economico. Ho deciso, cercherò impiegarci un pochino meno (traffico permettendo) e chiederò 800 euro spese escluse. che ne pensate?
pi :
scusatemi ma mi accorgo solo ora che, quando scrivo i messaggi, a volte esco con il nome pi e a volte con il nome paola...sappiate che sono sempre io.
habana :
Mi era sfuggito che progettavi anche le pedane, quindi penso che la somma sia tutto equa.
Altrimenti se la fanno da sé...:)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.