avvio attività professionale

messaggio inserito mercoledì 25 febbraio 2009 da daniela

daniela : [post n° 189536]

avvio attività professionale

Sono un architetto e dopo alcuni anni di collaborazione presso vari studi di architettura ho deciso di avviare la mia attività in proprio avendo acquisito un consistente portfolio clienti.
I miei dubbi nascono sulla seguente questione:
se mettessi (ai fini della richiesta di P. IVA) come domicilio professionale lo stesso della residenza potrebbe capitare qualche accertamento da parte dell'agenzia delle entrate o della G di Finanza anche se aderisco al Forfettone (quindi al di là degli studi di settore) e quindi, in caso scatti l'accertamento avrebbero accesso a casa?
dina :
Non importa se l'indirizzo corrisponde con il domicilio o residenza.
daniela :
ma indicando il dom professionale=residenza , devo tenere "in ordine" tutti i software perchè l'accertamento potrebbe riguardare in tal caso i computer presenti nella mia abitazione? anche il computer di mio marito etc?

Campanellino :
Ma scusa, se subisci un accertamento fiscale possono comunque controllarti tutto...sarebbe troppo comodo che ti controllino solo quella che tu dichiari come sede di lavoro!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.