perito beneviso

messaggio inserito mercoledì 4 marzo 2009 da cri

[post n° 190307]

perito beneviso

dato il periodo di crisi lavorativa, ho pensato di propormi presso le banche come consulente tecnico per perizie estimative per immobili da ipotecare. Anche lì, apriti cielo!!!Con grande fatica riesco ad avere queste info: mi hanno detto che è necessario portare un cv che il direttore della banca visiona, propone con esito favorevole (sulla base di quale parametro oggettivo? il proprio conto corrente in banca?) presso il centro provinciale. Poi possono chiamarti, ma sempre dopo i periti benevisi?
Ma chi diavolo sono sti periti benevisi? qualcuno sa come diventare un perito beneviso? causa probabile innesco di accesa discussione per "cotanta reticenza" sull'argomento ho preferito evitare ulteriori domande con il direttore.
Sarei grata a chi volesse fornirmi ulteriori informazioni.
:
Svegliati......i periti benevisi sono quelli raccomandati. Capito?
Quindi, mi dispiace dirlo perchè è veramente penoso, devi avere un bel calcio sul di dietro forte forte, alterimenti un bel visino e non solo, in modo di entrare negli interessi del direttore, altrimenti le perizie te le puoi scordareeeeeeeeeeeee!!!!!!!
Mi dispiace dirlo ma è così.
ciao
:
Esiste un accordo (Basilea 2) che impone alle banche di rivolgersi a società terze certificate per la redazione di perizie tecniche.
Queste società stano scalzando i vecchi periti benevisi (che rientrano in gran parte nella categoria descritta da beppe), tuttavia molti direttori, per "interesse" personale, spesso continuano a chiamare i benevisi. La categoria è destinata in futuro a sparire o comunque ad essere molto ridimensionata. A questo aggiungi che il settore dei mutui è in crisi (forte) per cui difficilmente riesci ad entrare nel settore in questo momento.
Detto ciò la domanda falla, magari ti dice bene.

saluti
:
grazie beppe e alinger... ti assicuro beppe che sono ben sveglia! il problema è un altro e trova riscontro nella risposta di alinger... la banca cui mi sono rivolta lavora secondo la "vecchia scuola" di cui parli mentre altre banche (mi sono rivolta ad un altra nel frattempo) lavora già con la "nuova scuola" almeno apparentemente e quindi ti fa compilare un modulo in cui si deve evincere che tu possieda alcuni requisiti di tipo oggettivo (es. iscrizione all'ordine da 10 anni, assicurazione professionale...). Certo a parità di requisiti possono sempre chiamare il tecnico "preferito", ma se io non ho nemmeno i requisiti "minimi" non sussiste nemmeno la mia candidatura, ahivoglia a fare occhi dolci!a me interessa sapere quali sono questi requisiti necessari per diventare periti benevisi indipendentemente dal calcio sul di dietro (che nel frattempo dovrei trovare). Qualcuno mi ha parlato di corso presso la camera di commercio... ma mi hanno creato un po' di confusione. Non capisco se questo corso serve solo per i consulenti immobiliari o anche per i tecnici (intendo arch e ing) e non so quindi se è conditio sine qua non per diventare perito beneviso. Ringrazio anticipatamente chi voglia fornirmi ulteriori info.
:
L'iscrizione all'ordine da 10 anni per questo tipo di lavori è una sciocchezza, così come la camera di commercio. Sei un professionista abilitato a redigere perizie dal giorno dopo dell'iscrizione all'albo. Tra l'altro le perizie bancarie tecnicamente sono molto "superficiali" per cui non è che serva chissà quale background tecnico (dando per scontato che l'estimo lo si conosca).
Il discorso, scendendo terra terra, è che fare il perito di una banca è abbastanza conveniente nel rapporto cifra guadagnata/tempo impiegato. Quindi se hai una conoscenza usala, anche se, come ti ho detto nel post precedente, attualmente il settore è fermo e gli elenchi dei periti è saturo.
Buona fortuna.
:
ciao, posso dirti per certo che banche e assicurazioni stringono contratti anche decennali con società di perizia che hanno a libro paga centinaia di periti di ogni tipo, da architetti a veterinari, a esperti d'arte, medici e tutti quanti i professionisti che possano in qaulche modo valutare un bene. Se vuoi un consiglio ti conviene parlare direttamente con loro.... in bocca al lupo!! Ps: un'amica ha trovato lavoro presso uno di questi studi di perizia ed è pagata benissimo, altro che noi che stiamo qui a sgavettare tra progettisti!! hihih
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.