pubblicità e professione

messaggio inserito lunedì 16 marzo 2009 da caustikov

[post n° 191592]

pubblicità e professione

ciao a tutti
la questione è semplice....
in questo momento la mia situazione professionale è in stallo. tutti i contatti creati nel tempo pare siano in letargo ed io ho bisogno di andare avanti.... pensavo di fare una brochure con un mini portfolio da stampare e portare alle agenzie immobiliari, imprese di costruzioni, ecc.... anzi più che altro un pieghevole, proprio una pubblicità.... una decina di copie per esercizio e aspetto di vedere se funziona.... potrebbe funzionare, ma mi sembra anche una cosa un pò tristanzuola.... tipo rappresentante della folletto.... voi che ne dite?
accetto suggerimenti e improperi, nel caso....
ciao e grazie
:
non è possibile farsi pubblicità, si incorre in sanzioni pesanti. il testo normativo è poco chiaro, in teoria, per dirti, non possiamo nemmeno (al pari dei medici) lasciare i biglietti da visita negli spazi preposti tipo ai bar o similari.
guarda qui www.architettiroma.it/fpdb/notizie/settembre2007/9673-2007-raffronto…
:
Veramente la pubblicità, secondo certi criteri che salvaguardino il decoro e la professionalità, è ammessa.
Nel link postato è detto chiaramente.

saluti
:
ma un sito web non è la stessa medesima cosa?
cosa ci sarebbe di diverso a parte il canale di comunicaziuone scelto....
:
a me pare che l'art.36 parli chiaro:
"evitare il ricorso a espressioni enfatiche, laudative o denigratorie".
Quindi a patto di evitare nello scadere nel 3x2 o simili puoi tranquillamente farti pubblicità. L'intenzione della legge, credo, era quella di consentire la pubblicità anche ai professionisti, ma con un certo "stile". E' chiaro che il tutto è molto soggettivo, ma la sostanza è che puoi farti pubblicità.

A titolo puramente cautelativo potresti sottoporre il volantino al tuo Ordine prima di metterlo in giro.
Ciao
:
lasciare una decina di brochure a imprese o agenzie immobiliari è solo uno spreco. In realtà loro se devono segnalare qualcuno, sarà il loro tecnico di "fiducia".
Quindi semmai vale la pena stringere un rapporto di questo tipo con queste attività.
:
Non c'è differenza fra un portfolio e un sito web. In entrambi i casi si presenta se stessi e quello che si sa fare. E non c'è nessuna regola deontologica che lo impedisca.
L'abolizione delle tariffe immagino consentirebbe anche di scrivere i prezzi delle proprie prestazioni, ma lo trovo comunque poco elegante.
Preparare un portfolio, come realizzare un sito web, in sé non porta lavoro. Ma può essere utile quando ti presenti di persona (portfolio) o invii un curriculum via mail (sito web).
La promozione va fatta in un altro modo. Cercando contatti.
:
forse la domanda più giusta per un consiglio era se qualcuno ha qualche suggerimento su come trovare contatti utili.... credo di aver finito le cartucce....
:
purtroppo è un mondo corrotto e pieno di insidie. Se non hai agganci, è davvero difficile. Finiresti per buttare via denaro e tempo prezioso. Forse è meglio optare per un sito se proprio vuoi tentare.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.