catasto

messaggio inserito venerdì 17 aprile 2009 da ND

[post n° 194975]

catasto

Salve a tutti. lavoro poco per il catasto( ho fatto solo una volta una variazione catastale per diversa distribuzione con il docfa).
Ora dovrei risolvere un problema ad una mia cliente: ha una casa su due piani. E' stata costruita 30 anni fa su 3 vani esistenti che esistono al catasto.
QUindi, per riassumere 3/4 della casa poggia su vani precedentemente accatastati, 1/4 nasce su uno spiazzaletto.Il tutto in un lotto quadrato .
Secondo voi....bisogna inserire il fabbricato sul mappale, o posso variare la pianta, i piani, i vari subalterni....partendo dallo stato attuale???
:
E' sempre necessario aggiornare prima la mappa all'N.C.T. (catasto terreni) con sotware PREGEO. Se nel tuo caso specifico, l'ampliamento è inferiore al 50% della superficie dell'immobile già correttamente inserita in mappa, puoi fare un Tipo mappale in deroga senza la necessita di rilievo strumentale. A seguito dell'aggiornamento della mappa all'N.C.T. (catasto terreni) procederai con la variazione catastale all'N.C.E.U. (catasto fabbricati) con software DOCFA.
:
grazie alessandro.

Si, più o meno immaginando un quadrato diviso in 4 quadranti....la parte non inserita su mappa NCT è 1, circa 1/4 ....25 %.

:
Nel caso ti servisse un aiuto, anche in via telematica, per la redazione della pratica (inserimento in mappa con Pregeo e variazione docfa) contattami pure alla mail: email
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.