nemmeno un euro per il terremoto

messaggio inserito lunedì 20 aprile 2009 da poipoi

[post n° 195265]

nemmeno un euro per il terremoto

e voi che ne pensate? l'ho ricevuto per email e trovato in giro sulla rete. Comincia così:

"Scusate, ma io non darò neanche un centesimo di euro a favore di chi raccoglie fondi per le popolazioni terremotate in Abruzzo. So che la mia suona come una bestemmia. E che di solito si sbandiera il contrario, senza il pudore che la carità richiede. Ma io ho deciso. Non telefonerò a nessun numero che mi sottrarrà due euro dal mio conto telefonico, non manderò nessun sms al costo di un euro. Non partiranno bonifici, né versamenti alle poste. Non ho posti letto da offrire, case al mare da destinare a famigliole bisognose, né vecchi vestiti, peraltro ormai passati di moda."
[...]
continua su:
http://solleviamoci.wordpress.com/2009/04/15/ma-io-per-il-terremoto-…
:
Sono abruzzese di adozione...non so se dargli torto; di sicuro mi rimboccherò le maniche per aiutare come posso. libertà di pensiero e di azione, ecco tutto
:
Non riescoa a dargli torto, è arrabbiato come la maggior parte degli italiani.Peccato che ci arrabbiamo soltanto...anche troppo tardi. Penso però che purtroppo non c'è molta scelta in Italia,non c'è una alternativa.Chiunque fa gavetta e parte da zero con dei buoni propositi alla fine si perde per strada.E' una amara realtà che mi fa montare ancora più sfiducia.Non è proprio un buon momento per il mio umore.
Ciao
:
Anch'io non riesco a dargli torto, condivido in pieno quello che pensa. Poi, il modo in cui si ritiene di manifestare la propria protesta ognuno è libero di sceglierlo.
:
d'accordissimo con quanto espresso dall'autore
:
lo so che in queste situazioni è facile farsi prendere dallo sconforto, ma nn dimentichiamoci che se fossimo noi in una tendopoli o bisognosi d'aiuto, forse saremmo contenti di essere aiutati da qualcuno, di avere qualcuno che ci apra la porta della sua casa, che ci cucini un piatto caldo o che ci porti una coperta... concordo sul fatto che molti aspetti di questa vicenda sono scandalosi, ma penso anche che la solidarietà sia importante. Inoltre nn trovo giusto che la nostra rabbia contro le istituzioni si manifesti in una chiusura verso coloro che in questo momento hanno più bisogno... personale opinione cmq, rispetto massimo x le altre posizioni!
:
Il problema secondo me non è tanto adesso, ma nei prossimi mesi: i commercianti i liberi professionisti avranno -se ho capito bene- un'indennità di 800 euro per 4 mesi. E poi? E se io sono un pasticcere e il mio negozio è tutto lesionato, come mi guadagno da vivere?
E se io sono una famiglia che mi ero appena comprato la casa e ho ancora 20 anni di mutuo, come faccio a farne un altro per aggiustare quella casa?
Il problema non è il piatto di pasta, o i clown per i bambini, o la tombola sotto le tende per gli anziani, il problema è non mandare sul lastrico le famiglie di un'intera provincia... Perchè ora l'Aquila rischia veramente di diventare una zona depressa... Altro che new town!
:
petizione per destinare i fondi del ponte di messina all'abruzzo (magari bastava anche solo fare le elezioni in unico giorno risparmiando 400 milioni di ero...)

www.sinistraeliberta.it/petizione-un-ponte-per-l-aquila/
:
Non mi trovate d'accordo su nulla. Il volersi rendere utili: mandando un sms, una telefonata, un bonifico, un pacco di pasta o chissà cos'altro, in momenti come questi lo trovo un dovere civico, ma ancor primo morale. Che poi alle spalle ci sia qualcuno che fa ciò che vi indigna, questo è un altro discorso che non spetta a noi trovare il sitema per impedirglielo, ma agli organi preposti. Io, comunque vada, credo sempre che ci siano uomini che si impegnano e lavorini per rendere le cose sempre migliori di come lo sono stati in passato. Siamo tutti Italiani che viviamo in questo paese che trema e si allaga sempre. L'esperienza ci insegna che quasi un pò tutti, direttamente o indirettamente, siamo stati investiti da qualche calamità naturale che aggiunto a tutte le concause volute dall'irresponsabilità dell'uomo hanno portato a ciò. Che ci sia un sistema sbagliato siamo tutti d'accordo. Questo è il ns. governo e questo ci teniamo, in virtù del detto: "il governo è lo specchio dei suoi cittadini".
Ma voler attribuire a questo la volontà di non esserci in momenti di bisogno non è una umana giustificazione.
Solo al pensiero di non volere allungare una mano a chi ne ha realmente bisogno mi rattrista. Farlo non mi renderà sicuramente migliore, figuriamoci se non lo faccio.
Credo che al dil à di tutto chi vuole dare una mano può farlo in varie maniere l'importante è farlo senza il bisogno di dirlo, se poi qualcuno non vuole farlo per le sue ragioni può anche astenersi ma anche qui l'importante è avere il buon senso di non propagandarlo.
:
non nascondiamoci dietro un ditino, BISOGNA AIUTARE ECCOME!!!!! subire un terremoto non è cosa da poco, ve lo dice una che l'ha vissuto! non vi piace il modo di raccogliere i fondi? benissimo, trovate un vostro modo, magari anche andando lì di persona per vedere in modo lampante quanto può essere indispensabile ogni piccola azione. l'egoismo e il menefreghismo sono la vera rovina di oggi, non facciamoci contagiare!
:
quoto beppe...noi paghiamo le tasse e quant'altro, ma abbiamo ancora un lavoro, una casa, un letto dove andare a dormire la sera...
:
Vi scrivo da una tendopoli, e posso solo dirvi che negli ultimi giorni ho mangiato, mi sono coperta, cambiata e lavata con tutto ciò che le persone generose ci hanno inviato come aiuti. Non avrei mai pensato che una cosa del genere potesse accadere a me, ma la mia vita è totalmente cambiata in pochi secondi. Scrivo solo ora perchè da poco abbiamo la rete wireless e sono arrivati anche alcuni computer da usare a turno. Prima del sisma stavo facendo la tesi in ingegneria edile ed avevo un lavoro... Ora è tutto diverso, ma GRAZIE GRAZIE GRAZIE a tutti quelli che hanno donato un euro, un pacco di pasta, uno spazzolino da denti.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.