nuova finestra a 2m dal confine

messaggio inserito domenica 17 maggio 2009 da ZSimo

ZSimo : [post n° 197841]

nuova finestra a 2m dal confine

Buongiorno,
ho qualche dubbio interpretativo delle norme a proposito di una ristrutturazione con ampliamento di una porzione di testa di una villetta a schiera.
Si tratta di una villetta di testa esistente che ha una parete cieca a 2m dal confine ed a 4m dall'edificio del confinante.
Per motivi tecnici (RAI) dovrei aprire una finestra da 70x150 su questa parete, ma ho qualche dubbio a riguardo del rispetto delle distanze dal confine. Il C.C. prescrive 1,5mt dal confine, altre normative 10m tra gli edifici (l'edificio confinante è a 4,2m).
L'UT comunale mi aveva già chiesto una convenzione di vicinato con i due vicini perchè l'ampliamento si troverebbe in aderenza dal lato della porzione a schiera adiacente e a 2m dal confine del secondo vicino.
Ora che è sorta la necessità della finestra ho il dubbio che non si possa aprire sulla suddetta parete a 2m dal confine.
Grazie per le risposte che mi darete.
marghot :
Perchè hai necessità di aprire una finestra? RAI 1/8 nelle ristruutturazioni si verifica soltanto se c'è il cambio d'uso! Ma se intervieni ,mi pare di capire, senza cambio d'uso basta che il rapporto non sia peggiorativo di quello esistente!
ZSimo :
E' peggiorativo perchè il locale esistente viene ampliato quindi servirebbe un'altra finestra: i locali interni aumentano di dimensioni (creiamo un ampliamento)... e poi la vorrebbero i proprietari.
trilly :
+ che il c.c....cosa dice il RE del tuo comune?
solitamente tutti i RE prescrivono 5 mt da confine...
marghot :
Allora in questo caso mi associo a trilly
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.