problema urbanistico

messaggio inserito martedì 19 maggio 2009 da vittorio

vittorio : [post n° 198080]

problema urbanistico

il mio cliente ha un terreno di circa 10000 mq, ex terreno agricolo che a seguito di nuovo piano urbanistico diventa zona ibrida con un indice di 0,3 mc/mq interamente abitativo (prima 30%abitativo e 70 produttivo agricolo), lotto minimo di 5000mq. Il mio cliente è convinto si possa realizzare tutto l'indice per abitazioni ricavandone circa 15 app da 60 mq. Io gli facevo riflettere sul fatto che non avrebbe potuto venderli in futuro in quanto la zona conserva tipologie di "zona agricola" del tipo lotto minimo, rapporto di copertura ecc.. e che pertanto sarebbe dovuto essere frazionato in unità minime che però non è possibile realizzarle causa lotto minimo, con tutta una serie di problematiche circa impianti elettrico ed altro. Il cliente è convinto però che possa farlo, senza necessità di frazionare. In sintesi io penso si possano fare al massimo 2 lotti (1000/2=5000). La domanda è la seguente, a prescindere dalla vendita (che in estremis penso rinuncerebbe): è legittimato un proprietario in una zona periferica con tale indice a richiedere un permesso suddividendo il fabbricato in 10 appartamenti con ognuno soggiorno-pranzo, letti, servizi, cucina ecc??? Ripeto, anche senza vendere questo terreno che ha un lotto minimo di 5000 mq
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.