piano casa lazio

messaggio inserito mercoledì 2 settembre 2009 da micolò

micolò : [post n° 207217]

piano casa lazio

Stavo leggendo il piano casa regione lazio e ho delle perplessità. Per non avere dubbi chiedo un supporto: "20%, per gli edifici indicati nell’art. 2 a destinazione residenziale,uni-plurifamiliari, ivi comprese le case famiglia di cui alla LR 12 dicembre 2003, n. 41 (Norme in materia di autorizzazione all’aperture ed al funzionamento di strutture che prestano servizi socio-assistenziali), e di volumetria non superiore a 1000 metri
cubi, per un incremento complessivo massimo, per l’intero edificio, di 200 metri cubi ovvero di 62,5 metri quadrati;" Questo vorrebbe dire che potrebbe, ad esempio, essere possibile realizzare un ampliamento in un appartamento di un condominio solo se la cubatura dell'intero condominio non è superiore a 1000 mc?
Grazie per la collaborazione
nikosky :
a mio avviso calcoli il 20% su tutto il condominio e come al solito, usando i millesimi, vedi quello che spetta a te.
Gabriella :
Eh,si,è proprio così!Infatti già dalle prime battute sui vari Piani Casa si disse che sarebbero stati esclusi i grandi condomini.
Vichy :
avete novità sulle manutenzioni straordinarie? dissero che forse toglievano la Dia...qualcuno sa?
gg :
Riguardo allo snellimento delle procedure ediizie nessuna novità. Quella è materia governativa.
www.professionearchitetto.it/news/notizie/9875.aspx
micolò :
Grazie per il chiarimento, ma a questo punto mi sorge un altro dubbio. Visto che si può costuire solo in adiacenza e non in elevazione, l'ampliamento riguardarebbe solo il piano terra. Quindi se ho un'edificio plurifamiliare a due piani inferiore ai 1000mc, il 20% va suddiviso, come tu giustamente dici, in millesimi, ma solo tra coloro che possono effettivamente costruire, ossia solo tra quelli che posseggono un'abitazione al piano terra?
Gabriella :
Assolutamente no,nessuno può essere privato dei suoi diritti.
I millesimi stabiliscono la parte di ampliamento di cui ciascun condomino può disporre.
In un piano alto puoi sfruttare gli aggetti,se ci sono e se le distanze ed il regolamento condominiale lo permettono (famoso discorso del decoro architettonico!)
Comunque stiamo sempre parlando di condomini minuscoli!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.