Come comportarmi con un dipendente

messaggio inserito mercoledì 25 agosto 2010 da Luca

Luca : [post n° 239083]

Come comportarmi con un dipendente

Buongiorno a tutti!

Vorrei chiederVi un consiglio su come dovrei comportarmi o cosa dovrei fare se decidessi di avere un ragazzo alle dipendenze del mio studio.

Fino ad ora ho lavorato da solo in ufficio, ma visto il lavoro e i continui spostamenti ho bisogno di un ragazzo che mi aiuti.

Da normativa so che se sono solo non rientro in determinati obblighi, ma se ci fosse un aiutante chi dovrei sentire per regolarizzarmi? Dovrei prevedere la sicurezza sul lavoro vero? A chi devo rivolgermi?

Grazie mille per la Vs. cortesia e disponibilità.

Luca
CBA :
buongiorno,

deve recarsi in un ufficio che le tenga la contabilità delle paghe, e che provederà a cercare e consigliarle il contratto da fare. il consiglio potrebbe essere di fare un contratto di apprendistato cosi lei avrebbe delle agevolazioni nel pagmanento dei contributi...oppure prendere un aiutante con partita iva cosi non avrebbe problemi di assunzioni ed obblighi contrattuali da rispettare.

Se non fosse lontano potrei venire io a darle una mano moto volentieri.
dove ha lo studio?
se le va mi scriva a email
Lebia :
Luca...innanzitutto i miei complimenti, una persona che cerca e vuole essere corretta. Mica mi vuole come collaboratrice? Se mi mette in regola vengo anche al Polo Nord a lavorare!
matteo.s :
La cosa più semplice che le farebbe evitari ingarbugliamenti burocratici è quella di cercare una persona a P.IVA.
In questo caso lei non deve seguire nessun obbligo di legge in fatto di sicurezza sul lavoro.

Se invece volesse assumerlo, le consiglio di interpellare un commercialista per la tipologia del contratto e l'INPS per sapere se è soggetto a seguire la normativa riguardante la sicurezza sul lavoro.
Luca :
Innanzittutto grazie mille a tutti Voi!
Siete stati tutti molto gentili.

In effetti pensavo anch'io ad un professionista con P.IVA (in quanto una mezza idea già l'avevo) ... non ero sicuro solo del fatto se dovevo fare qualcosa con la sicurezza sul lavoro.
Adesso le idee sono più chiare, grazie.

Vorrei prenderVi tutti davvero, ma non posso ... mi dispiace! Ho tanti sogni e voglia di fare, spero che le cose possano finalmente girare!

A dimenticavo, io lavoro nella provincia di Bg.
Magari ci risentiremo ancora ...

Grazie.
Saluti

Luca
desnip :
Sono basita! Le stesse persone che in altri post stanno a lamentarsi per le finte p.iva, qui le consigliano, per non avere obblighi, sicurezza, ecc...
olli :
caro Luca mi permetto di intervenire
la domanda è lodevole come già espresso da altri
ma la perplessità è la seguente:
ch dir si voglia un professionista vero a partita IVA di solito se si volesse coinvolgere nel proprio lavoro si devrebbe fare un periodo di prova, come una specie di rodaggio da cui si passebbe a percentuale sui lavori e poi magari a studio associato
le partite Iva di cui parlate sono "falsi dipendenti" è un'altra cosa
QUOTO desnip...
matteo.s :
E' stato posto un quesito operativo, non etico, quindi non vedo nulla di male nelle nostre risposte.
Gabriella :
Pur apprezzando l'interesse alla regolarità di Luca,non posso che trovarmi d'accordo con olli e desnip.
In merito alla tua domanda ti rispondo che,se assumerai un dipendente ( e spero proprio che preferirai questa soluzione rispetto alla possibilità di un altro sfruttato con P.I.)dovrai adempiere a quasi tutti gli obblighi del DM 81 /2008 (es.:nominare un RSPP,che potrai anche essere tu).Riguardo agli altri obblighi dovrai stipulare un contratto di lavoro e assicurativo.
olli :
x matteo.s
chiedo scusa se esprimo la mia chiara opinione ma,
devo assolutamente dissentire con ciò che dici
finchè sarà disgiunta l'etica dall'operatività come tu la chiami e cioè a dire una cosa è come ci si dovrebbe comportare altra cosa è come va il mondo e come fan tutti saremo tutti ma proprio tutti prima o poi nella MER...
sai quanti ho sentito lamentarsi e poi fare peggio di chi criticava? mi viene da vomitare e non mi riferisco a Luca e a nessuno di chi legge qui e di chi scrive parlo di persone in carn ed ossa abbastanza disgustose....
siccome è una piaga sociale e non un gossip merita due righe in più per farci riflettere
impariamo a comportarci nel nostro piccolo per ciò che ci è possibile da quelli che hanno fatto meglio di noi rispettando chi lavora a qualsiasi livello per dare esempio a chi ci seguirà
sarà difficile anzi lo è ma per chi non vuole fare lo sfrutttatore o l'ipocrita a mio modesto avviso è l'unica strada
scusate lo sfogo, comunque ...
"Buon lavoro a tutti,
belli e brutti ! "
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.