piano attuativo

messaggio inserito venerdì 3 settembre 2010 da lucas

lucas : [post n° 239771]

piano attuativo

Salve, vi illustro brevemente questa situazione. Possiedo un piccolo terreno divenuto fabbricativo previa presentazione di un piano attuativo, convenzione col comune ecc. I proprietari siamo io, un altro architetto ed una terza persona. Ora l'altro architetto possiede più del 50 % del totale e può per legge presentare il progetto anche senza il consenso degli altri proprietari.
La domanda è questa? L'altro architetto prepara il piano attuativo, progetterà i disegni esecutivi per la concessione, è già in contatto con un'impresa per vendere il tutto e presumo che poi chieda il contributo per le spese di progettazione agli altri due proprietari ed io oltre a non partecipare alla progettazione poi dovrei anche pagarlo?
In pratica non ho nessun diritto oltre a quello di poter non firmare la convenzione? Ringrazio in anticipo chi mi risponde
Fra :
allora, chi ha la maggioranza assoluta può senza il consenso degli altriproprietari presentare al comune la proposta di lottizzazione, ma deve aspettare che il consiglio comunale la approvi, quindi è molto strano che abbia già contattato l'impresa anche perchè il comune ha un tot di tempo per istruire la pratica, analizzare la proposta, sentire tutti i proprietari per vedere di metterli d'accordo; inoltre deve possedere la maggioranza assoluta del valore catastale del terreno.

gli scenari che si prospettano qualora il consiglio comunale approvi la proposta del tuo vicino sono due:
1) tu ti rifiuti di avallare il progetto, quindi il comune può attivare la procedura per espropriarti a favore del tuo vicino. in questo caso a te verrà corrisposto il valore del terreno e per te finisce qui, prendi i tuoi soldi, non sei più proprietario e non devi pagare proprio nulla.
2) pur di rimanere proprietario del tuo terreno accetti di partecipare alla lottizzazione: in questo caso devi contribuire alle spese in quanto anche tu benefici della lottizzazione
lucas :
grazie della risposta. Cmq ha già contattato l'impresa perchè è il suo uomo che ha l'impresa. Da quello che ho capito posso accettare o rifiutare il suo progetto, non ho il diritto a partecipare in misura proporzionale alla mia quota?
Fra :
se riufiuti parte il procedimento di esproprio.
se accetti dovrai pagare la tua parte, che però non so in che proporzione venga computata.
tu non puoi accettare o rifiutare il progetto, tu puoi solo dare il tuo parere quando il comune ti convocherà in quanto proprietario di minoranza, cercando di mettervi d'accordo
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.