senza titolo

messaggio inserito martedì 7 settembre 2010 da ilaria

ilaria : [post n° 240097]

senza titolo

buongiorno, leggo e rileggo pagine, forum, leggi e articoli sull'argomento, ma per me che non sono un'esperta del settore, è veramente impossibile venirne a capo!!Per questo vi pongo il mio quesito: unico punto fermo: vivo nella regione emilia romagna e dovrei demolire una parete interna per rendere cucina e sala ambiente unico, ovviamente con il rifacimento dei pavimenti,delle tubature e degli intonaci .come mi devo muovere con il comune e con il condominio ( soprattutto i condomini),in previsione del fatto che parte di questi lavori potrebbero essere fatti in economia ?dia, scia, nulla?!?..in ogni caso ...tanto di cappello per il lavoro svolto e che svolgerete...non è per niente semplice in queste condizioni!grazie
ambaraba :
salve, innanzitutto le servirà un tecnico, poichè per i lavori che ha intenzione di effettuare, servirà la presentazione dell'inizio lavori con asseverazione di tecnico abilitato (la cosiddetta scia in vigore da quest'anno). Il tecnico le potrà dare consigli ed informazioni del caso.
Gabriella :
In aggiunta a quanto detto da ambaraba..........non c'è alcun obbligo nei confronti del condominio o dei condomini.
Di solito,però,faccio esporre in portineria una lettere in cui comunico la presenza del cantiere e mi scuso dell'eventuale fastidio prodotto.
carmen :
oltre a ciò detto sopra, si ricordi che ci sono degli orari di lavoro di cantiere da rispettare, almeno in certe regioni e comuni, tipo 8-12 e 13-19 oppure in certi casi ci si riferisce all'alzata e al tramonto del sole...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.