distanze stradali

messaggio inserito martedì 26 aprile 2011 da mammola

mammola : [post n° 260895]

distanze stradali

Ciao a tutti, qualcuno di voi saprebbe indicarmi la distanza da rispettare nel caso in cui il lotto da edificare sia adiacente ad una strada provinciale???
non ho trovato indicazioni , grazie
mammola :
Rettifico, ho trovato indicazioni nel DM 1404/1968 ma parla di ambito extraurbano!
Io chiedo... in ambito urbano?
mammola :
DA WIKIPEDIA:
Le strade statali, regionali o PROVINCIALI sono contrassegnate rispettivamente dalle sigle SS, SR e SP seguite da un numero (talvolta oltre al numero può esserci una delle seguente sigle: dir (per diramazione), var (per variante), racc (per raccordo), radd (per raddoppio), bis, ter, quater; ad esempio SS 1 bis). Tuttavia, al contrario delle autostrade dove la sigla rispecchia anche la classificazione tecnica-costruttiva, le SS, le SR e le SP possono avere tratti classificati tecnicamente come strade extraurbane principali (strada di tipo B) altri come strade extraurbane secondarie (strada di tipo C) altri ancora come strade urbane (strade di tipo D e E) pur avendo la stessa numerazione (ad esempio la strada statale 16 ha tratti classificati come strada extraurbana principale altri come strada extraurbana secondaria). Inoltre esistono strade con la stessa numerazione ma con una sigla diversa perché gestite nei diversi tratti o dalla regione o dalla provincia o dallo Stato (per mezzo dell'ANAS). Ad esempio la strada Padana Superiore è contraddistinta dal numero 11 ma dalle diverse sigle SS 11, SR 11 e SP 11 in base ai tratti gestiti o dallo stato o dalla regione o dalla provincia. Le SS, SR e SP nei tratti dove attraversano un centro o nucleo abitato possono essere affiancate da un nome (ad esempio via Roma). Inoltre le SS, SR e SP se attraversano centri abitati con popolazione pari o superiore a 10.000 abitanti sono strade di competenza comunale e quindi urbane (tipo D e E). Se attraversano centri o nuclei abitati con popolazione inferiore ai 10.000 abitanti sono urbane (tipo D e E) ma la competenza rimane del gestore

QUINDI SE IN AMBITO URBANO VENGONO ASSIMILATE A STRADE DI TIPO D (O E) LA DISTANZA E' 20 METRI...CREDO!
dp :
1) dentro o fuori centro abitato?
2) va verificato il prgc cosa prevede oltra alla normativa nazionale

cordialmente

Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.