apertura partita iva

messaggio inserito lunedì 30 agosto 2004 da Misty

Misty : [post n° 27067]

apertura partita iva

Sono laureata da quasi due anni e abilitata da pochi mesi da febbraio sto facendo pratica in uno studio (non assunta) e l'architetto ora mi chiede l'apertura della partita iva, premesso che il mio guadagno è irrisorio mi conviene aprirla? e se dovessi decidere di si a quali spese vado incontro? Sono combattuta perchè temo di perdere questo lavoro. AIUTATEMI!!!Grazie
delli :
si è discusso molto in questo forum di questo argomento... in teoria la partita iva non ha costi... o meglio non paghi per aprirla e per restare iscritto (fino a qualche anno fa era 100.000 L/anno)... è un VALORE AGGIUNTO cioè, se la tua fattura è di 1000 l'iva viene aggiunta nella misura del 20% e il mese (o trimestre) successivo i 200 € che hai incassato per quella fattura li vai a pagare allo stato... quindi entrano ed escono (sempre che non acquisti qualcosa con iva scaricabile)... quello che cambia è che ti comporta una gestione fiscale più complicata... va fatta una dichiarazione annuale... devi fare gli studi di settore... tenere dei registri con più dati fiscali... insomma ti serve un commercialista e, questa sì, è una spesa aggiuntiva... tieni comunque presente che se ti iscrivi all'ordine e vuoi fatturare un tuoi qulasiasi lavori come professionista devi essere iscritto a inarcassa e, automaticamente, avere la partita IVA... spero di averti un po' chiarito le idee... bye bye
Andrea :
...mi sembra ovvio che le alternative che ti si presentano sono pochine...
purtroppo l'inesistente regolamentazione dei rapporti di lavoro tra professionisti ed il latitante controllo da parte di DOVREBBE controllare, fanno sì che noi "poveri sconosciuti" ci troviamo in queste splendide situazioni.
Personalmente ho chiuso, qualche mese fa, una partita aperta proprio per lo stesso motivo... perchè?...DISPERAZIONE!!!
Non essendo titolare di niente, le spese le fa lo Studio, quindi a te rimangono solo "guadagni"... quando vai a compilare la dichiarazione dei redditi sono dolori....
Marta Galbiati :
Hoibhò, ho lo stesso cruccio vostro, sopratutto di Mysti.
A Natale finalmente mi laurerò. Passerò dai 350,00 € part time ai 700,00 € mensili per un full time.
Mi rendo conto che è pochino, ma lavoro in questo srudio da 5 anni e mi trovo bene. Se ho imparato qualcosa di preatico è solo grazie al mio attuale capo. C'è un buon rapporto di stia reciproca fra noi, ma le sue possibilità di uscita per il momento, a quanto dice, sono queste.

Anche lui chiede ovviamente l'iscrizione all'albo e l'apertura della partita IVA. Io sono molto preoccupata e i miei molto scettici. dicono che pagherò più di tasse che quello che guadagno.

Com'è difficile diventare grandi.
Marta
ROSSELLA :
io quest'anno ho aperto la partita iva. adesso c'è una legge che prevede per i primi tre anni un'agevolazione sul pagamento delle tasse. se ti interessa ti scrivo poi l'estremo della legge.Ros
Marta Galbiati :
Grazie sì, sarebbe utile. anche perchè a livello copmmerciale faccio parecchia fatica a racapezzarmi ...
Posso chiederti qual è il tuo compenso? Scusa l'indiscrezione, ma sto cercando di capire cosa c'è intorno ... non vorrei focalizzarmi sul mio piccolo ufficio ... perdendo buone occasioni o non valorizzando la mia posizione.

Grazie 1000, Marta
fra :
Anche io sono interessata alla partita Iva; mi potresti dire dove posso trovare la legge che prevede per i primi tre anni un'agevolazione sul pagamento delle tasse? Grazie, ciao! Fra
delli :
... mi risulta che l'agevolazione dei tre anni sia dell'inarcassa (quindi solo per arch e ing con meno di 35 anni che si iscrivono alla cassa e, di conseguenza, aprono la partita iva) non sul generico pagamento delle tasse... però non ci giurerei
bye bye
Marta Galbiati :
Humm, mi informerò.
Grazie dell'info,
ciaociao, Marts
marcy :
Anch'io lavoro presso uno studio. full-time a 900.
Secondo voi conviene o no aprire la partita iva?
non capisco nulla di economia!!!! ci sono altre scelte?
pepe :
datemi un apio di giorni e vi dico tutto . Rossella
ale :
anch'io mi ritrovo nelle vostre situazioni :sono agli sgoccioli con le ritenute d'acconto e mi vedo costretta all'apertura della partita iva...lavoro in uno studio di arch. e non sono ancora abilitata alla professione, il compenso è il solito da morto di fame......che fare?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.