chi lavora...non guagana!

messaggio inserito lunedì 6 settembre 2004 da nikita

nikita : [post n° 27700]

chi lavora...non guagana!

Stufa dell'andamento generale, ho deciso di scrivere all'Ordine degli architetti di Milano la seguente e-mail.
Grazie a tutti!
Nikita

Gent.mo Ordine degli Architetti,
vorrei, se possibile, sottoporVi un mio (e non solo mio) pensiero.

Un crescente malcontento si sta facendo strada negli animi degli studenti e dei laureati delle facoltà di Architettura.

Gli anni di Università sono accompagnati dall’entusiasmo, dalla passione e dai sacrifici economici.

Il livello di apprendimento acquisito, anche grazie (e, a volte soprattutto) a corsi complementari esterni alla facoltà (corsi professionali, corsi di informatica, corsi di lingue) è lo stesso livello che non ci viene riconosciuto dagli stessi Professionisti che, prima nostri Professori, sono ora divenuti “datori di lavoro”.


Sottolineo, a questo proposito, la grande confusione e la mancanza di regole che vige nel settore.

Non vogliamo che il nostro entusiasmo sia scambiato per ingenuità salariale e la nostra voglia di imparare sia sfruttata per mansioni non consone con la nostra professione.

Mi piacerebbe, quindi, una maggiore chiarezza, trasparenza e maturità.

Mi piacerebbe che il lavoro di noi laureati e studenti sia riconosciuto e sfruttato al massimo delle nostre capacità, che siano fissate regole per calcolare economicamente il lavoro, come per ogni altro settore.

Regole alle quali tutti i laureati e gli studenti possano fare affidamento e regole alle quali gli Studi di Architettura debbano obbligatoriamente fare riferimento.

Mi piacerebbe che il tanto decantato periodo di stage non diventi pretesto per sfruttare le nostre capacità in un modo assolutamente gratuito e per vederci sostituire non appena terminato tale periodo.

Lo stage deve essere regolamentato sia nella modalità sia nella gestione economica. Questo anche per evitare che solo pochi possano permetterselo.

Sarebbe giusto che, qualora un Professionista non rispetti tali regole comportamentali e gestionali, possa essere indicato all’Ordine di competenza e denunciato.

Chiediamo di poter proseguire il cammino di studio e conoscenza iniziato all’Università e di mettere a frutto la nostra creatività progettuale e le nostre competenze acquisite, al pari di una qualsiasi figura lavorativa.

Altro punto dolente verso il quale chiediamo maggiore chiarezza, è la gestione dell’Esame di Stato per i futuri Architetti.

E’ una vergogna che regni la confusione, che le segreterie apposite non siano di supporto e si trincerino dietro l’ignoranza, che non esistano riferimenti.

Tutto è lasciato al passaparola tra laureati, ai corsi privati, all’arrangiarsi individuale, tipico del folclore italiano.

Dopo tanto bisbigliare paure e insoddisfazioni, molti laureati hanno deciso di parlare con voce ferma per fare in modo che potenziali architetti e designer di capacità, possano essere fieri di proseguire questa professione e non doverla abbandonare, delusi dai loro Maestri.

P.S.

Tratto dagli ultimi annunci apparsi sul Vostro sito (meglio non chiedersi perché molti desiderano un neo laureato!):


-Cerchiamo Geometra neo-/diplomat(a)o o architetto neolaureat(a)o per collaborazione in studio di architettura.

-Cerco collaboratrice neolaureata in architettura.

-Studio di architettura in Milano, cerca neolaureati per stage formativo

-Cercasi architetto neo-laureato per stage

-Studio di architettura cerca neolaureati, per stage

-Studio di architettura in Legnano (MI) cerca neolaureati, per stage



Dal Sito di Professione architetto (www.professionearchitetto.it), non di Vostra competenza, lo so, ma è utile!!!

- Si ricerca tirocinante neolaureato senza esperienza max 28 anni per un periodo di stage di 9 mesi. E' richiesto: massima disponibilità, serietà, precisione, disponibilità immediata, conoscenza approfondita e documentabile di autocad 2d e 3d e 3dstudio VIZ, motorino, capacità di assumersi responsabilità e di prendere decisioni autonomamente!
NON si ricerca un disegnatore ma un architetto!!!!!
Orario di lavoro dalle 9.00 alle 18.00 dal lun al ven.
Rimborso spese netto mensile previsto: € 300 per i primi 3 mesi, € 450 per i successivi 3 mesi e € 600 per gli ultimi tre mesi.

- … offre a neolaureati in architetture e ingegneria civile un periodo di stage formativo della durata di quattro mesi (studio di Milano).

- … cerca architetto neolaureato RESIDENTE A ROMA
per lavoro di rilievi planimetrici e restituzione grafica di unità immobiliari.
Si richiede:
- una buona conoscenza di Autocad 2D - 3D e di altri programmi di grafica
- una disponibilità giornaliera completa
- auto o motorino propri.
Si offre un compenso mensile netto di euro 450,00

- …ricerca per la sede di monza n° 2 neolaureati architettura e/o disegno industriale da inserire nel proprio organico in qualità di stagisti .
Lo stage di 6 mesi non è retribuito ma è propedeutico per l’ assunzione presso l’azienda in qualità di progettista. I candidati che ricerchiamo dovranno rispondere al seguente profilo :
- conoscenza dei seguenti programmi : autocad ,3dsmax, photoshop, pacchetto office
- abilità nel disegno tecnico e a mano libera
- esperienza nella progettazione di punti vendita e allestimenti
- massimo 18 mesi dal conseguimento della laurea e/o master
- età non superiore ai 28 anni

Vorrei invitarVi a presentarVi a qualche colloquio. Rimarreste scioccati. L’esigenza professionale da parte degli studi è enorme (bisogna conoscere molti programmi di architetura, grafica, 3d; disponibilità come orari,…). Spesso non è previsto un compenso. Quando è previsto è una barzelletta, soprattutto vivendo a Milano!!! E, spesso, è in NERO!

E’ necessario, ormai, aprire la partita iva. Nel qual caso non si hanno le garanzie di una persona “assunta”, ma nemmeno i diritti di un professionista.

Ora io lavoro come free lance, ma potrei raccontare di colloqui che mi hanno sconvolto e “umiliato”. Come, invece, vorrei elogiare i pochi studi che ho incontrato e che meritano un plauso per la loro onestà professionale e economica.

Grazie millle per l’attenzione!

Cordiali saluti

Campanellino :
Non so se ti risponderanno...ma in tal caso sarei proprio curiosa di sapere cosa hanno da dire in merito!
Dopo un periodo di stage in uno studio, dove non avevo altro che un rimborso spese di 200 euro, ho deciso di non accettare più offerte così assurde e soprattutto inutili... visto che le mie mansioni erano del tutto estranee a quelle di un Architetto: segretariato, preparare buste e pacchi, fare disegni per dei progetti di cui non ho mai saputo niente,
andare da un capo all'altro dell città (a mie spese) a prendere questo e quello... tra l'altro tutte cose per le quali ho sempre dovuto spendere il doppio del tempo normale visto che non mi venivano mai date le informazioni necessarie: ogni cosa che facevo non sapevo mai a cosa
serviva. Mai una volta che mi abbiano coinvolto in un progetto, ci vuole un bel coraggio a chiamarla esperienza questa! Dopo la prima settimana mi sono detta che non potevo giudicare, che era così perché era solo pochi giorni che ero lì...ma a distanza di mesi, quando ho visto che le
cose rimanevano esattamente uguali, me ne sono andata.
Purtroppo adesso, a 26 anni, ancora non ho la possibilità e
l'esperienza per poter avviare un'attività autonoma (come vorrei fare in futuro) visto che non mi è mai stata data la possibilità di mettere a frutto le mie capacità e le mie conoscenze (architettoniche, informatiche, organizzative...), o di parlare con un cliente, o di scontrarmi davvero con tutte quelle pratiche edilizie che ho dovuto imparare a menadito per superare l'esame di abilitazione professionale... ma ritengo di riuscire ad affiancare in modo valido un architetto, apportando un aiuto che va un po' più in là che essere solo una disegnatrice o andare a far la fila in posta.
Adesso sono in cerca di una collaborazione seria e dignitosa...so che non sarà facile da trovare ma so che gli studi seri esistono perché ho amici più fortunati di me che li hanno trovati. Studi che ti permettono di entrare man mano nel vivo della professione, dandoti un congruo compenso, dandoti la giusta responsabilità.
Sono a casa ma mi sto dando da fare per arricchire le mie conoscenze, migliorare le mie capacità in fatto di rendering, do qualche lezione di auoCAD...sicuramente tutte cose molto più utili di una "collaborazione" come quella che ho da poco interrotto.
Il problema di questa situazione è che la maggior parte dei nostri colleghi sono disposti ad accettarla...è vero che c'è gente come me e Nikita che si rende conto di come tutto ciò sia assurdo e non succeda in nessun altro campo, ma credo che ai più vada bene così, ed è questa la vera rovina.
Finché c'è gente che si presta non c'è da stupirsi che gli
studi non si vergognino a fare certe proposte a dei giovani laureati...
Andrea :
cara Nikita...
questo è il risultato del provincialismo di cui il nostro paese soffre in maniera cronica.
Il paradosso è proprio questo...una persona che ha studiato diversi anni (almeno 10 se non di+..) vale meno di un immigrato che ci stira la biancheria in nero....
qualcuno potrebbe rispondere dicendo che è solo una questione di domanda e offerta... ma noi saremmo persone, professionisti....
sigh!
SI :
bravissima. fatemi sapere come va a finire. Le cose devono cambiare!!!!! secondo me l'unica vera possibilità è l'intamontabile SCIOPERO GENERALE NEOLAUREATI (SGN)
vi :
Con la tua lettera hai dato voce a tante situazioni che sono presenti nel nostro paese...
Io continuoa rifiutare queste situazioni e ti assicuro che ne ho viste di cotte e di crude.
Ho collaborato con uno studio che mi pagava e mi pagava i miei 600 miseri euro al mese ... una situazione umiliante perchè per averli dovevo attendere più di un mese e a volte non arrivavano nenche ...
Ero in nero... me ne sono andata e adesso continuo a a fare colloqui e ho capelli dritti in testa ..... e intanto la situazione non cambia.....
peggy :
Sono d'accordo con te su tutta la linea ma forse ti stai rivolgendo alle persone sbagliate. Gli ordini sono formati dagli stessi che richiedono grande professionalità pagandoti con niente o poco più e soprattutto non dandoti alcuna forma di garanzia. Le soluzioni sono molto poche o da queste strutture si prende coscienza dell'immoralità di continuare in questa direzione e quidi proporre soluzioni accettabili per entrambe le parti (neo-laureati e datori) o dallo stato si comincia a far emergere in maniera decisa questo sottobosco di illegalita che è l'ambiente degli studi di architettura e affini. Ma dopo questo anche noi doppimo guardare le nostre colpe prche se è vero che ci sono persone che offrono lavoro non retribuito ci sono persone disposte ad accettarlo questo forse per sfiducia nelle proprie capacità o per ignoranza dei propri diritti. Non so se è possibile a breve delle soluzioni tanto più che siamo noi i primi a non creare un fronte unico per poterle trovare.
nikita :
Grazie del sostegno! Appena ricevo risposta vi farò sapere! Bella l'idea dello sciopero...magari spegnendo i computer e facendo qualcosa di ironico...
Avete poi perfettamente ragione:NESSUNO ACCETTI UN "LAVORO" NON RETRIBUITO!!!
..e se volete o se ve la sentite, inviate anche voi una lettera di protesta a chi ritenete valido!
Grazie e a presto!
Giu :
Appoggio pienamente la tua iniziativa!! mi sono laureata a Marzo e dopo una piccola esperienza con un architetto (visita a cantieri e ridisegno autocad), non sorrido certo all'idea di trovarmi un altro studio dove "sgobbare e sorridere"!!! tra l'altro l'arch con cui sono stata in contatto mi ha detto "e che intenzioni hai adesso? fare pratica in uno studio qui? guarda che non paga nessuno"....(e me lo dici pure??? e allora perchè ti ho contattato???con chi dovrei fare pratica?).
insomma come molti anche io, appena laureata, mi trovo nell'assoluta indecisione su cosa fare nel mio prossimo futuro e vi assicuro che qui a Palermo è molto più difficile di altre città come Roma o Milano dove "almeno" ti offrono un rimborso spese (qui neanche quello!!).....
gala :
Io mi sono laureata a Luglio e vivendo a Palermo ho gia capit da tempo il sistema dello sfruttamento e del lavoro in nero, quindi non sceglierò nella maniera più assoluta la strada del tirocinio presso studi, soprattuttto in Italia!Fatemi sapere, e se c'è un modo per coalizzarci e boigottare il sistema organizziamoci, anche per mezzo dell'arma internet!
Giu :
che intendi fare? perchè io non so proprio a cosa aggrapparmi!andare fuori?? e dove? help!! sono anche io di Palermo...
SI :
ma ve lo immagginereste? ..., tutti noi "coollaboratori di studio" e non, con le mani e le braccia conserte. "CLOSED" Che cosa abbiamo da rischiare? il posto? i soldi? e dove sono? Semmai è il sistema che si fermerebbe!! e allora si che dopo tutti ci dovranno ascoltare compreso e per primi gli ORDINI!
sono e devono essere gli Ordini a fare qualcosa! sul Governo non possimao certo contare!
gala :
Io sono alla ricerca di notizie sul percorso migliore da intraprendere...ora mi spiego:..vorrei specializzarmi, poichè la nostra università è come un liceo fai tutto ma non sai niente!Mi interessano i campi dell'urbanistica ed il restauro!Si pensa che per l'urbanistica la scuola post-laura a Roma sia la migliore!Ma non so ne vale la pena specializzarsi in Italia?Ed ancora i Masters sono seri e validi per l'inserimento nel lavoro?Ho in mente la scuola di restauro a Ginevra ma vale la pena spendere un patrimonio?Sicuramente vglio andare fuori ma dell'Italia non mi fido!Ho già preso dversi indirizzi di scuole ma sono bloccata nell'empasse della scelta!Devo ancora abilitarmi ma questo non è un problema nel mentre si può fare altro!Se ti va possiamo scambiarci informazioni o magari cercare insieme!In bocca al lupo!
Giu :
io devo sostenere l'orale dell'abilitazione.
Anche io sto dando un'occhiata a varie scuole anche se, per indole, non sono molto propensa ad andare fuori dall'italia. Sto facendo domande di preiscrizione un pò ovunque intanto per non perdere nessuna occasione ma, al contrario di te, non ho ancora le idee chiare su cosa mi piace veramente....e quindi su cosa specializzarmi!! (anche a me comunque piacerebbe il restauro..)
roberto :
Per cominciare dovresti mandare la tua lettera anche a qualche giornale. Servirebbe poi qualcuno capace di mettere insieme tutti quelli nella nostra condizione e organizzare una protesta seria. Chi ne e' capace si faccia avanti e saro' il primo a seguirlo
dony :
Ho letto la tua lettera e condivido ciò che hai scritto...ma non credo che le cose possano cmbiare di molto ci sono troppi interessi in gioco...cmq questo è un passo coraggioso che difficilmente noi Laureati facciamo sia per paura che per inesperienza...
nikita :
Ho in mente di fare qualcosa e quando lo realizzo ve lo comunicherò. Ma nel frattempo so che non è facile, ma siamo noi stessi artefici del nostro futuro.Non accettiamo lavori non retribuiti o quasi. Scriviamo agli ordini anche in forma anonima, se volete. E magari raccogliamo un dossier con un elenco delle nostre esperienze di colloqui o di lavori sfruttati.Che dite? A presto...e non mollate, mi raccomando!
nikka :
Sono pronta a fare nomi.
Denunciate, gente!
nikita :
Ci risiamo!!! Sono appena usciti i nuovi annunci sul sito dell'ordine di milano...tranne quello di Fuksas, interessante, gli altri sono tutti per "praticantato" o "stage" =GRATIS!
www.ordinearchitetti.mi.it/news/cercoffro/cerco.htm
Sarebbe da dir loro qualcosa!
Laura :
FUKSAS!!!??? PERCARITADIDDIOOO
stacci lontana..è il peggiore di tutti...schiavizza japponesini anoressici, frusta biondoni tedeschi un po masochisti...si circonda di figli di papà romani e di sinistra, trendy e di nero vestiti...
anni fa blaterava certe cose sulla sua disponibilita verso le giovani generazioni..si vantava di quanti erano passati da lui..ed erano sbocciati come fiori a primavera...e lui con un sorriso da baba indiano li benediceva e li mandava nel mondo dell'architettura...
nn posso dare giudizi in un pubblico forum e sparare a 0 sul personaggio...ma ci siamo capiti
nikita :
Se volete possiamo sentirci via e-mail, per raccogliere idee su come agire, esperienze professionali ed economiche.
L'e-mail è: email
A presto!
EHII :
che ne dite se mettessimo su un blog intitolato "l'elenco nero" dove mantenendo eventualmente l'anonimato si fanno nomi e cognomi e città di chi ci ha tratto "male" magari solo esperienze dirette. almeno prima di presentarci ai colloqui ci si può tutelare on line consultando questo elenco. Allora? si fa? non è difficile.. potremmo chiedere anche a quelli di professione architetto se ci fanno una paginetta, altrimenti si può fare benissimo da soli.
nikita :
E' perfetto. So che è facile, ma non l'ho mai fatto. Se tu sei in grado, potresti iniziarlo. L'unica cosa dev'essere un blog responsabile e sincero. Non si può sparare a zero per colpire qualcuno...poi bisogna rispettare la privacy...mi sa che è un po' complicato fare nomi e cognomi, soprattutto restando nell'anonimato.Bisognerebbe informarsi. Per ora si possono raccogliere testimonianze, nel caso non citando i nomi degli studi.
Campanellino :
è un'idea...oppure si potrebbero fare delle vere e proprie recensioni, catalogate per città e magari altre sotto categorie, come se ne trovano tante online su vari argomenti e prodotti (vedi siti come dooyoo, ciaoweb, epinions, ecc...)
Una raccolta di testimonianze sugli studi che abbiamo avuto modo di conoscere perché ci abbiamo lavorato oppure semplicemente tamite un colloquio...così ci sarebbero sia le opinioni negative ma anche quelle positive.
Chissà magari se gli studi venissero a conoscenza di uno strumento di questo tipo sarebbe un incentivo per far evitare loro certi comportamenti scorretti...
shima :
qualsiasi iniziativa è lodevole!
nel mio piccolo sto adottando il boicottaggio contro il non-pago-il-giovane,per cui non lavoro più da giugno(fino a marzo mi pagavano),e cerco di fare il savonarola nel mio piccolo:se nessuno accettasse di lavorare gratis,sarebbero costretti a pagare tutti!purtoppo non ho molto seguito..e comunque la nostra situazione la vivono anche i giovani avvocati, commercialisti, ingegneri,..insomma gli ordini garantiscono ai più anziani la manovalanza a basso costo dei più giovani.l'ordine non ci appoggerà mai..ma se la clientela sapesse come si lavora?qualsiasi iniziativa, cerchiamo di farla arrivare ai mezzi d'informazione nazionali..
per qualsiasi forma di protesta, contate su di me!
gala :
Ragazzi forse sarebbe anche ora di parlare della situazione di noi neolaureati anche in generale.....come assoluto abbandono dopo la laurea da parte delle università che non ci forniscono nessun contatto o informazione, della carenza di "praticità" dei corsi di laurea(io non ho mai visto in 8 anni un cantiere), nessun orientamento al lavoro per noi architetti(mentre in altri paesi già dal terzo anno svolgono stages e tirocini), in conclusione dovremmo parlare di come usciamo fragili dall'università e facili prede dello sfruttamento da parte degli studi di architettura......insomma denunciare tutto il totale disinteresse in italia nei riguardi dell'architettura dalla A alla Z!...Io parlo di scrivere ai giornali nazionali oltre che agli albi...credo che nei siti dei rispettivi è possibile inviare E-mail..non so mi informerò presto...comunque sono daccordo con qualsiasi iniziativa!
shima :
i quotidiani periodicamente li fanno i reportage sull'università(repubblica ad esempio)ma potremmo provare anche con la tv..facciamo un reality sui neolaureati superdisoccupati!
insomma,siamo nella disperazione..
comunque non molliamo
niki :
... in attesa di aggiornamenti sul da farsi, vi invio l'annuncio della Ram/newcrazycolors di monza sul sito dell'ordine...non ce la faccio più, ogni 2 per 3 mettono un annuncio!!!
" La ram contract azienda leader nel campo dell' exbition design legato alla moda cerca per la sua sede di monza stagisti neolaureati in architettura(max 27 anni e residenti nell'area monza-milano). lo stage (concordato con il politecnico di milano) è variabile dai 3 ai 6 mesi non è retribuito ma è propedeutico all'inserimento in azienda.
arch. M. RICCO
e-mail. ricco@newcrazycolors"
paolina :
già, perchè il personaggio in questione (mario ricco) cerca di vantarsi di essere professore del politecnico..
E se lo aveste conosciuto (lui e la sua "banda"), capireste quanto in basso è caduta l'università!
Ed è soprattutto lì che si reclutano gli schiavetti!
Ora cercano di estendere l'ambito del loro meschino operato anche attraverso l'ordine, oltre che su questo sito!
Denunciatelo!!!
nikita :
Dal sito dell'ordine di milano (cmq è da un DM), se lavoriamo a un progetto di un architetto, nel suo studio, per lui potremmo valere dalle 28.41 euro in su. Si scoprono belle cose!
www.ordinearchitetti.mi.it/servizi/parc/docs/tariffa.pdf
"...Gli onorari sono computabili a vacazione in quelle prestazioni di carattere normale nelle quali il tempo concorre come elemento precipuo di valutazione e cioè:
i sopralluoghi preliminari di qualunque natura;

le competenze per visite o trattative con i pubblici uffici e con privati per pratiche accessorie;

i convegni informativi e rapporti verbali con il cliente;

il tempo impiegato nei viaggi di andata e ritorno;

le varianti ai progetti ed agli studi preliminari se conseguenti a circostanze che il professionista non poteva prevedere;

le ricerche e studi preliminari; ....
Gli onorari minimi a vacazione sono stabiliti per il professionista incaricato in ragione di € 56,81 per ogni ora o frazione di ora.
Salvo in casi di effettiva maggiore prestazione professionale, non si possono calcolare più di 8 ore sulle 24 per i lavori in sede, e più di 12 ore sulle 24 per i lavori sul terreno.
Qualora per l'architetto incaricato sia indispensabile per la natura delle prestazioni avvalersi di aiuti avrà diritto inoltre ad un compenso in ragione di € 37,96 l'ora per ogni aiuto iscritto all'Albo e di € 28,41 per ogni altro aiuto di concetto.
Per operazioni compiute in condizioni di particolare disagio i predetti compensi minimi possono essere aumentati sino al 50%."


nikita :
Ciao a tutti ... se volete ho fatto una piccola e semplice vignetta che sto inviando a tutti gli studi che mettono annunci da fame! Se mi scrivete ve lo posso inviare (l'unione fa la forza)!
email
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.