consigli + imparare docfa, primus e pregeo

messaggio inserito venerdì 20 gennaio 2012 da milena

[post n° 281026]

consigli + imparare docfa, primus e pregeo

Ciao a tutti!!!! mi sto laureando in architettura (specialistica) a Torino, intanto ho consegnato un pò di curriculum ma non si muove nulla, solo un colloquio e cercavano una figura con più esperienza. Non so se cominciare a preoccuparmi.....tutti mi dicevano che non avevano lavoro neanche per fare un tirocinio/praticantato gratuito....può essere che li frena il fatto che non sia iscritta all'ordine??
Vedo che alcuni chiedono di saper utilizzare docfa, primus e pregeo ma io nonostante abbia lavorato per un anno in uno studio durante la specialistica non ho mai avuto modo di usarli, mi sono occupata di progetti "preliminari"e rendering/inserimenti ambientali.....posso impararli da autodidatta secondo voi?? devo fare per forza un corso di quelli organizzati dall'ordine o sono abbastanza facili? sul docfa ho qualche infarinatura da un corso seguito all'uni ma quello che mi spaventa di più é il computo metrico non saprei da dove partire. Avete qualche libro/consiglio da darmi? Soprattutto ho paura che se cerco in studi di architettura non mi insegneranno mai a fare pratiche edilizie, computi ecc. si aspettano solo che si disegni in autocad e stop, niente cantiere e niente uffici tecnici comunali, questa é la mia impressione. Forse dovrei cercare in studi di ingegneria o studi tecnici, che dite?? cioè l'obiettivo é quello di imparare "umilmente" il mestiere.
:
Ciao! Prima di tutto hai più probabilità di trovare qualcosa se metti annunci su siti degli ordini o iscriverti al servizio stage del poli (non so se c'è a to) rispetto a consegnare qualche cv (oppure dovresti consegnarne davvero tanti!); il problema non è certo la tua inesperienza, quella è naturale x un neolaureato, il fatto è che non c'è lavoro, tutto fermo da nord a sud. La situazione è precipitata negli ultimi anni; io mi sono laureata nel 2004 e già si parlava di crisi però se un neolaureato metteva un annuncio gli studi venivano quasi a cercarlo per proporgli collaborazioni a rimborso spese e tirocini gratuiti, il problema era cercare di non farsi sfruttare in modo esagerato (impresa già difficile) però quantomeno un occupazione la si trovava. Adesso, come hai riscontrato tu i neolaureati non trovano nemmeno se si propongono a gratis. Consigli non ne ho, e mi dispiace perchè in questa situazione ci siamo tutti, tranne che continuare a cercare ma non vedo perchè dovresti escludere gli studi, è logico che all'inizio disegnerai e basta, poi col tempo farai esperienza e diventerai più autonoma, non aspettarti di imparare come se fossi a scuola, a chi ti recluta (perchè al 99% non ti assumeranno) non interessa che tu impari, interessa che tu produca quello che ti viene richiesto; poi se trovi un datore di lavoro intelligente e che ci tiene che tu rimanga nel suo studio ti farà cescere ma non sperarci troppo.
Per i programmi: non li ho mai usati nessuno dei 3 ma conosco colleghi che primus e docfa li hanno imparati da autodidatta, pregeo non so, se hai tempo di sicuro fai bene ad impararli. Buona fortuna
:
non proporti gratis!per carità!il tirocinio per gli architetti che si sono già laureati non è obbligatorio come per gli avvocati. Imparare "umilmente" si può fare anche essendo pagati come del resto in tutti gli altri mestieri. Se gli studi si abituano ad avere gente gratis a flusso continuo è la fine per tutti! una volta finiti nel giro dello sfruttamento di uno studio è veramente difficile venirne fuori: ti faranno sempre sentire inadeguato, perchè c'è sempre qualcosa che nn saprai, per continuare a non pagarti e l'autostima va a farsi friggere. Per tutto il resto concordo con Sissi.Anche io laureata nel 2004 quindi ben prima della crisi. All'epoca c'era gente che di default voleva non pagarmi e non era chiaro neppure per quanti mesi: scartati subito perchè si capiva lontano un miglio che serviva uno che disegnasse e basta. Adesso la situazione è cambiata, e vabbeh, ma c'è crisi per tutti i settori però nel negozio o in panificio non si sognerebbero mai di dirti:"vieni a lavorare gratis". Probabilmente se trovi qualcuno che un po' di lavoro ce l'ha, ti potrebbe proporre una collaborazione occasionale (per usare questa forma di lavoro non devi essere iscritta all'ordine).Poi finchè non li eliminano ci sono i contratti a progetto. Infine, la cosa che ti chiederanno di + in assoluto è l'apertura della p.iva. Assunzioni direi proprio di no negli studi, adesso come adesso....ma manco nel 2004, a dire la verità. Manda tanti c.v. e buona fortuna!
:
in rete ci sono diversi esempi per produrre dei docfa; digita "esempi docfa" e troverai diverse tipologie di intervento che potrebbero rappresentare un punto di partenza che ovviamente dovrai approfondire .....; anche per la contabilità da autodidatta puoi usare i programmi che vuoi, l'importante avere in testa le fasi e le lavorazioni che devi contabilizzare (paradossalmente puoi utilizzare anche un foglio excel facendo riferimento alle voci dei tariffari opere pubbliche.... i programmi servono x velocizzare il lavoro).
per pregeo ci vuole molta più esperienza.... molti si affidano a geometri che fanno solo quello;
per quanto riguarda l'attività ho svolto 4 anni presso uno studio a costo quasi zero, poi abbandonato x trasferimento dello stesso studio in altra regione, senza scuse ne preavvisi...... perciò in base all'esperienza di chi ti scrive... non lavorare mai gratis tanto se poi non hanno più bisogno di te ti scaricano senza indugio.
In bocca al lupo
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.