lavoro dipendente e libera professione

messaggio inserito lunedì 5 marzo 2012 da kappa

[post n° 285166]

lavoro dipendente e libera professione

salve,
sono impiegata in un ente pubblico, so che per fare la libera prof. bisogna essere autorizzati dal dirigente e non interferire tra i due ruoli nell'esercitare la libera professione. Considerando che non ho la p.iva devo fare la libera professione nell'ambito della prestazione occasionale con compensi al di sotto dei 5000 euro. Nel caso specifico devo sto svolgendo la D.L. di un cantiere di mia proprietà utilizzando per i pagamenti (parcelle+lavori) di un mutuo agevolato. Per avere la possibilità di rimpinguare le mie casse volevo presentare una parcella a me stessa che poi ripagherò nel tempo con le arte del mutuo. Posso farmi a questo punto una ricevuta di prestazione occasionale non superando i 5.000 euro. Se qualcuno ha avuto qualche esperienza simile, gradisco avere qualche riscontro. grazie
:
Il concetto di prestazione occasionale per la libera professione non esiste più dalla legge Biagi.
Puoi leggerti molti post sull'argomento nel forum.
:
Ma se il cantiere è di tua proprieta' che senso ha che il committente, ovvero tu si faccia una fattura a se stesso?, non ti sorge il dubbio che in questo caso la fattura non sia necessaria? ................... e questi sono i vincitori di concorso pubblico (scusate ma non riesco a trattenermi)
:
La libera professione presuppone apertura di P.Iva, non ci sono alternative. Anche se fai un lavoretto da 100 €. Se poi il committente sei tu stessa è un altro discorso ed entri nella autoprestazione che ne giustifica la gratuità.
:
secondo me si chiama frode fiscale....fai attenzione
:
certo che parlare di frode fiscale volendo fare le fatture!!!!!!!!!!!!!
:
E' pieno di frodi fiscali che si fanno con le fatture!:-)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.