detrazione 36%

messaggio inserito mercoledì 25 aprile 2012 da elli

elli : [post n° 288989]

detrazione 36%

qualcuno sa darmi indicazione sui passaggi effettivi della detrazione del 36% prevista per le ristrutturazioni? Ho guardato sul sito dell'Agenzia delle Entrate ma non mi è chiaro. Non bisogna più fare la comunicazione a Pescara, ma serve una comunicazione all'ASL prima di inizio lavori (Notifica Preliminare?)...insomma non ci capisco più nulla! Grazie in anticipo per le vostre indicazioni.
erre :
La situazione sembra un po' ingarbugliata, ma ti consiglio di leggerti bene l'ultima guida (mi sembra sia di febbraio) e per dubbi vedi i riferimenti normativi.

Per la notifica preliminare devi vedere se rientri nei casi del D.Lgs 81/08 (se non erro art. 99), poi controlla che le opere rientrano nella categoria di quelle oggetti di detrazione (che sono diverse se i lavori li fa un proprietario di un immobile o un condominio) e soprattutto i pagamenti devono essere fatti con bonifico apposito per le detrazioni (in cui la banca applica una ritenuta).

Queste mi sembra siano le cose principali.
Giulia :
la comunicazione alla ASL serve soltanto se rientri nei casi in cui è prevista la notifica preliminare, devi semplicemente conservare fatture e la copia dei bonifici in cui specifici che si tratta di bonifici per detrazioni 36% (c'è apposito modulo della banca). Ovviamente devi conservare autorizzazione edilizia o comunicazione inizio lavori, fine lavori ecc.
eli71 :
la cosa interessa anche me e sto impazzendo:la guida dell'agenzia delle entrate fa ricadere il rifacimento dei bagni nella manutenzione straordinaria ma il comune la considera ordinaria e non mi fa fare la cil perchè non ci sono modifiche,vengono solo cambiati pavimenti,rivestimenti,sanitari e impianti ma non ci sono opere murarie.come devo fare? è sufficiente la dichiarazione sostitutiva di atto di nototrietà dove si dice che i lavori non sono soggetti ad una pratica edilizia?
erre :
Mi è capitata una cosa del genere poco fa nel comune di Roma e mi hanno risposto che, secondo la loro interpretazione del 380/01 è manutenzione straordinaria se gli impianti vengono sostituiti del tutto, mentre è manutenzione ordinaria se gli impianti vengono riparati.
Poiché il mio cliente ha deciso di sostituire totalmente gli impianti mi hanno accettato una cila anche senza modifiche della distribuzione interna
ele :
Ciao Giulia, innanzitutto grazie a te e a tutti per le info che mi avete dato. Non riesco a capire ancora una cosa: ma questa benedetta comunicazione all'asl non è altro che la notifica preliminare o è un'altra fantomatica comunicazione? Ho letto che è necesario inviare questa comunicazione all'asl con raccomandata a/r: quindi presumo che sia la notifica preliminare contenente tutti i dati richiesti per normativa. Giusto o sbagliato?
Giulia :
Si è la notifica preliminare, ne non rientri nei casi previsti non devi inviarla!
per quanto riguarda lavori non soggetti ad autorizzazione ecc. io ho fatto un'autodichiarazione scrivendo che i lavori previsti non sono soggetti ad autorizzazione.
ele :
Perfetto Giulia! Grazie mille per le preziosissime indicazioni!. Buona giornata.
Seb :
Salve, devo fare dei lavori di sostituzione vasca con doccia, quindi rompere e rimettere delle mattonelle, oltre installare il piatto doccia e la rubinetteria.
Questi lavori, rientrerebbero in manutenzione straordinaria anche se non sono completamente sostituiti tuttii i sanitari, cioè il bidet-tazza-lavandino?
Devo fare per forza una CILA per fruire della detrazione al 36%?
la detrazione si può avere anche per lavori ordinari, quindi senza CILA?
Se dovessi fare una CILA mi servirebbe chi la rediga, conosce qualcuno?
Grazie
Giulia :
Salve Seb, non credo che per questi lavori tu possa usufruire delle detrazioni 36%, perchè trattasi di manutenzione ordinaria!
eli71 :
Seb dovresti guardare cosa dice il fascicolo esplicativo che trovi sul sito dell'agenzia delle entrate,perchè come avevo scritto più sopra a me è capitato il caso del rifacimento completo dei bagni che l'agenzia considera manutenzione straordinaria ma il per il comune è manutenzione ordinaria e non accetta la cila.Per non far perdere la detrazione il comune ha un modulo da compilare che va consegnato in comune e una copia protocollata la tiene il proprietario da esibire in caso di controlli al posto della pratica edilizia.
Seb :
Grazie Eli E Giulia,
il fascicolo dell' AE, aggiornato a Febbraio 2012, dice che lavori di rifacimento dei servizi igienici, anche parziali rientrano in manutenzione straordinaria.
Non so se per il comune di Roma tali lavori potrebbero essere ordinari, come nel caso di Eli, oppure no.
A chi potrei chiedere per avere questa informazione?
Ma per i lavori di natura ordinaria si può chiedere la detrazione? al 36% o meno? e tu, Eli, hai fatto lavori ordinari (per il comune) e straordinari per l'AE e quindi con quel foglio puoi usufruire di tali detrazioni?

Seba
eli71 :
Si, Seba ho fatto così ( o meglio il cugino di mio papà ha fatto così,io mi sono informata per lui).Prova ad informarti in Comune,qualcuno dell'ufficio tecnico dovrebbe saperti dire qualcosa.
erre :
Seb, come avrai letto sopra a me è capitato di presentare una pratica simile al comune di roma e quando sono andato ad informarmi mi hanno risposto che per loro è manutenzione straordinaria se gli impianti vengono completamente sostituiti, mentre se l'intervento serve ad "integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti" è manutenzione ordinaria. Nel tuo caso credo, alla luce di questa interpretazione, che per l'ufficio tecnico si configura come manutenzione ordinaria.

In ogni caso ti conviene informarti perché l'interpretazione potrebbe anche essere diversa da un municipio all'altro
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.